Altre informazioni utili

documenti di viaggio

Documenti necessari

Per i cittadini italiani (Paese Schengen) che si recano in Franciaper turismo è sufficiente la carta d'identità valida per l'espatrio.
Per lavoro: per i cittadini italiani valgono le norme comunitarie. 
Viaggi all'estero di minori: è sufficiente la carta d'identità valida l'espatrio
La normativa sui viaggi all’estero dei minori varia comunque in funzione delle disposizioni nazionali. Si consiglia di assumere informazioni aggiornate presso le Ambasciate o i Consolati del Paese accreditati in Italia, presso la propria Questura. 
Visto: non necessario.  Per permanenze superiori ai tre mesi occorre ottenere il "permesso di soggiorno" dalla competente Prefettura francese.

Per maggiori informazioni vi consigliamo il sito del ministero degli Affari Esteriwww.viaggiaresicuri.it e il sito della Polizia di Stato www.poliziadistato.it.

 

euro moneta francese

Valuta e Banche

Lavaluta corrente è l'Euro.
Le banche sono aperte in genere dal lunedì al venerdì dalle 8 alle 13.00 e dalle 14.00 alle 17.00.
Gli sportelli bancomat( DAB Distributeur Automatique de Billets) sono collegati ai circuiti Cirrus, Mastercard e Visa e in genere è prevista una commissione della banca per ogni prelievo effettuato.
La carta di creditopiù diffusa in Francia è la Visa, seguita da Mastercard, American Express e Diners Club. La carta di creditoè largamente diffusa come metodo di pagamento anche nei negozi, nei ristoranti e negli alberghi, dunque non dovreste incontrare problemi nel suo utilizzo.

 

clima a Parigi

Clima

ll clima parigino è caratterizzato da inverni freddi, con temperature che in genere non scendono molto al di sotto dello zero, e giornate umide e nebbiose, inframmezzate talvolta da periodi di cielo sereno e luminoso. D'estate può fare anche molto caldo, ma rarramente il clima diventa afoso grazie all'influsso dei venti di provenienza atlantica.
Ad ogni modo il clima a Parigi nei mesi di settembre, ottobre, maggio e giugno è molto variabile, potete cominciare la giornata con una t-shirt a maniche corte e un sole forte con 30° e terminarla con un'acquazzone e una temperatura di 15 gradi.
Quando andare a Parigi: Le condizioni climatiche migliori sono la primavera e l'autunno ma comunque Parigi conserva il suo fascino in ogni stagione dell'anno e anche la neve può essere l'occasione per renedere ancora più suggestiva la Ville Lumiere...

telefonare a Parigi

Telecomunicazioni

Per telefonare in Italia dall'estero occorre selezionare il prefisso 0039 e successivamente comporre il numero dell'abbonato comprensivo dell'indicativo dellla città (incluso lo = iniziale).

TAGLIE ITALIANE TAGLIE FRANCESI

Quanti di voi fanno shopping a Parigi e quanti hanno il dubbio di acquistare una taglia che non corrisponda a quella italiana?
Problema risolto, la conversione è molto semplice: per gli abiti basta sottrarre 4, i valori che Italia sono compresi tra 36 e 52, in Francia spaziano da 32 a 48. Perciò una 42 italiana corrisponderà a una 38 francese. Per le scarpe il problema non sussiste, il numero italiano e quello francese coincidono. Via con lo shopping allora!

Informazioni sanitarie

La situazione relativa alla sanità è ottima.
I cittadini italiani che si recano temporaneamente (per studio, turismo, affari o lavoro) nel Paese (Stato membro dell'Unione Europea) possono ricevere le cure mediche necessarie previste dall'assistenza sanitaria pubblica locale se dispongono della Tessera Europea di Assicurazione Malattia (TEAM) detta Tessera Sanitaria. La TEAM sostituisce i precedenti modelli E110, E111, E119 ed E128 ed è in distribuzione da parte del Ministero delle Economia e delle Finanze. Per maggiori informazioni al riguardo si consiglia di consultare la propria ASL o il sito del Ministero della Salute:www.ministerosalute.it  (Aree tematiche "salute e cittadino"; assistenza italiani all'estero e stranieri in Italia).
E' comunque consigliabile munirsi anche di un'assicurazione sanitaria privata che preveda oltre alla copertura di eventuali spese sanitarie  anche il rimpatrio aereo o il trasferimento del malato in un altro Paese.