La Valle della Loira e i suoi Castelli

Valle della Loira: La più vasta regione di Francia dichiarata patrimonio mondiale Unesco

Se siete amanti della storia e dell'architettura, ma anche semplici turisti alla ricerca di un piccolo angolo di paradiso, non potete perdervi la Valle della Loira (Val de la Loire) con i suoi magnifici castelli, una delle attrazioni più belle e romantiche della Francia.

Al centro di essa, indiscusso protagonista, attore e spettatore millenario della sua storia, il fiume "Loire", da cui la Valle prende il nome, che si snoda lungo questo meraviglioso territorio ricoperto di vigneti per poi gettarsi nell’oceano Atlantico. Alle sue sponde scoprirete un’epoca gloriosa, incantevoli castelli testimoni della sua storia, città gioiello, costumi autentici e una natura eccezionale. Da un patrimonio culturale marittimo ad un patrimonio culturale urbano, tutto il territorio partecipa alla narrazione della sua storia.

Con i suoi 280 km di lunghezza ed i suoi 800 km2, da Sully-sur-Loire a Chalonnes-sur-Loire, la Valle della Loira (Val de la Loire) è dal 2000 la più vasta zona di Francia iscritta al patrimonio mondiale dell'Unesco.

Un prestigioso riconoscimento che dimostra l'abilità dell'uomo di vivere lungo un fiume e di adattarlo ai suoi bisogni, mantenendo comunque quella che è l’identità culturale del luogo. La Valle è stata inserita nella World Heritage List dell’Unesco per la qualità del suo patrimonio architettonico; per la sua posizione lungo il fiume Loira, che testimonia uno sviluppo armonioso tra uomo e natura; e per i suoi numerosi monumenti e beni culturali, che illustrano in modo eccezionale gli ideali del Rinascimento e dell'età dell'Illuminismo.

Il territorio della Loira, dichiarato patrimonio mondiale UNESCO nel 2000, comprende:
- 2 regioni (Centre, Pays de la Loire);
- 4 dipartimenti (Loiret, Loir-et-Cher, Indre-et-Loire, Maine-et-Loire);
- 6 agglomerazioni urbane (Orléans, Blois, Tours, Chinon, Saumur, Angers);
- 1 parco naturale regionale (PNR Loire-Anjou-Touraine);
- 164 comuni, ognuno dei quali segna la propria appartenenza e legame alla Loira esponendo il tradizionale "Girouet", da secoli il simbolo delle città e dei villaggi sulle sue sponde.

I castelli della Loira

L'attrattiva maggiore della Valle è costituita naturalmente dai castelli, famosi e ammirati da visitatori provenienti da ogni parte del mondo. Contando anche le torri, i palazzi e le fortezze sono circa 300: eredità di re, nobili e ricchi cortigiani che, sedotti dall’incanto del paesaggio, a partire dal X secolo fecero costruire fortezze feudali e residenze di campagna chiamando a raccolta i migliori artisti e paesaggisti del mondo. I protagonisti di questo territorio sono tanti, e tutti ricchi di talento: la Valle ha incontrato Giovanna d'Arco, Leonardo da Vinci, Riccardo I d'Inghilterra, Caterina de' Medici, Cartesio e François Rabelais, solo per citarne alcuni.

Luoghi carichi di storia, i castelli testimoniano una civiltà che esaltò la "joie de vivre" e rappresentano in maniera molto esaustiva l’evoluzione dei gusti architettonici dell'élite francese nell'arco di oltre mille anni. Gioielli di eleganza e di raffinatezza, circondati da specchi d'acqua e giardini lussureggianti, essi svelano capitoli fondamentali della storia francese.
Tra questi, 20 castelli appartengono alla rete dei "Grands Sites du Val de Loire", tra i quali spiccano i più celebri e visitati castelli della Loira: Castello Reale di Blois, Castello di Chambord, Castello di Chenonceau, Castello di Amboise e residenza di Leonardo da Vinci di Clos-Lucè, Castello di ChevernyCastello e giardini di Villandry. Non sono da meno dei castelli i meravigliosi giardini che li circondano (in particolare quelli del Castello di Villandry), dove si respira l'anima più autentica e passionale di Francia. Alla francese o all’inglese, geometrici o disordinati, racchiudono una certa "art de vivre" vegetale, come nel Rinascimento.

Ma per quale ragione così tanti castelli residenziali si trovano in questo territorio? I motivi sono tanti ma principalmente perché la dinastia dei Valois, che regnò sul trono di Francia dal XIV al XVI secolo, rientrando dalle guerre in Italia (che durarono dal 1494 al 1559) acquisì un nuovo concetto di residenza e di corte: aveva assimilato il modello italiano nel quale la potenza reale non si misurava più con la forza armata ma con la cultura, l'eleganza e lo sfarzo. Fino ad allora i loro castelli non erano altro che fortezze, ma una volta assicurata la pace interna questi castelli-fortezza vennero trasformati in castelli residenziali dove vivere immersi nel lusso.

Natura, paesaggio e vino

Oltre alle splendide residenze, la Valle è anche un luogo dove la natura regala magnifici scorci, infatti, è ricca di ambienti naturali di eccezionale bellezza, alcuni dei quali classificati come Réserves Naturelles Régionales (Riserve Naturali Regionali - RNR) o Nationales (Nazionali – RNN). Per gli amanti dell'avventura la Valle può essere esplorata a piedi, in bicicletta (ben 900 km di piste ciclabili "Loire à velo"), in battello e addirittura in mongolfiera o in kayak. Per chi ama i vini invece la Valle della Loira è anche perfetta per un viaggio enogastronomico. In queste terre maturano vini di grande fama, un tempo commercializzati grazie allo stesso fiume reale, ed è quasi impossibile lasciare la Valle senza concedersi un delizioso calice di Vouvray o di Chinon, accompagnato rigorosamente da un piatto di formaggi della zona.

Esplorare la Valle della Loira è una delle esperienze più interessanti e romantiche che si possano fare in Francia, e non solo. 

.... E allora, cosa aspettate a scoprire la Valle e i famosi castelli della Loira?

Scopri i più bei Castelli della Loira in Francia

PRENOTA UN tour organizzato nella Valle della Loira!