DOVE NON DORMIRE A PARIGI - ZONE SCONSIGLIATE

fermata metro Chateau d'Eau Parigi
Basilica Saint-Denis alle porte di Parigi

Dove non dormire a Parigi, quali sono le zone sconsigliate

Quando si organizza un viaggio scegliere in quale zona della città dormire è sempre una decisione difficile ma anche molto importante, soprattutto in una metropoli come Parigi. La Ville Lumière è una città tranquilla e statisticamente tra le più sicure in Europa ma come tutte le grandi città del mondo, anche la capitale francese può riservare brutte sorprese. Ci sono zone in cui si può ragionevolmente girare senza troppi pensieri e paranoie anche in tarda notte in quanto vigilate e sicure ma ci sono anche zone più esposte a situazioni meno raccomandabili, che possono essere un po’ più a rischio, di giorno come di sera. Niente di nuovo rispetto ad una qualsiasi città italiana o nel mondo a cui siamo abituati.

Ricordate anche che nelle città molto turistiche come Parigi, i posti dove fare più attenzione ai borseggiatori ad esempio - e in particolare di giorno - sono proprio quelli più centrali. Spiacevoli incontri con i "pickpocket" sono molto frequenti proprio alle fermate metro turistiche e all'interno dei monumenti e musei più visitati, come il Museo del Louvre, la Tour Eiffel e la cattedrale di Notre Dame.

Cercheremo ora di darvi qualche utile consiglio su dove non dormire a Parigi, ovvero quali sono le zone che vi suggeriamo di evitare per la scelta di un hotel o alloggio durante la vostra vacanza. Ma nessun allarmismo, l’importante è seguire il buon senso.

Innanzitutto, e questo vale non solo per Parigi ma per tutte le città del mondo, quando prenotate un hotel, per evitare situazioni spiacevoli, è sempre consigliabile cercarlo in una zona non troppo decentrata e ben illuminata ed evitare la banlieue (periferia, soprattutto quella a nord).

In generale a Parigi sono da evitare le zone vicino ad alcune stazioni ferroviarie, come Gare du Nord e Gare de l'Est. Per chi vuole visitare Parigi di sera queste sono zone meno raccomandabili soprattutto nelle ore notturne, nei cui dintorni è facile imbattersi in situazioni di degrado o pericolo. Bisogna comunque considerare le dovute eccezioni, ci sono hotel in prossimità di queste stazioni che sono comunque molto apprezzati e che possono risultare comodi per chi il giorno seguente ha un treno al mattino presto per una città francese o l'Eurostar per Londra, oppure che chi deve rientrare presto all'aeroporto di CDG (collegato in treno diretto circa 20 minuti con la stazione di Gare du Nord).

Da evitare anche alcune stazioni della metropolitana. Alloggiare nelle vicinanze di una stazione della metropolitana può consentirvi di visitare la città con estrema facilità e anche di notte il metrò parigino è normalmente un mezzo di trasporto sicuro, efficiente e consigliato. Ci sono però stazioni della metropolitana che di sicuro non vi faranno una bella impressione, nemmeno in pieno giorno. Assolutamente da scartare a nostro avviso sono gli alloggi nei pressi della stazione della metropolitana di Barbès – Rochechouart nel 18esimo arrondissement. Regno di svago fino a qualche anno fa, nel 2012 è stato inserito dal governo tra le zone di sicurezza prioritaria. Poco raccomandabili anche gli hotel intorno alla fermata della metropolitana di La Chapelle e a quella di Château d'Eau.
Non distante dalla fermata Château d'Eau, troverete anche la Porte Saint-Denis e l'inizio della rue Saint-Denis, storicamente la strada della prostituzione a Parigi. Il quartiere intorno alla rue Saint-Denis è davvero molto centrale e ben collegato ma vi suggeriamo di evitare alloggi nella parte alta di questa strada tra la Porte St-Denis e la rue Réaumur.

Consigliamo di evitare alloggi nelle zone periferiche della banlieue nord parigina, quartieri e comuni un pò degradati dell’hinterland parigino come Saint Denis, Bobigny, Aulnay, Gennevilliers, Clichy, Sevran, Creteil e Montreuil. La gran parte di questi comuni, con alcune eccezioni, presentano zone popolari e multietniche, di degrado e con frequenti episodi di micro-criminalità.

In particolare Saint-Denis nella periferia a nord-est di Parigi, è una delle periferie più difficili e pericolose della capitale francese, diventata famosa per essere stata il fortino dei terroristi del Bataclan. Durante il giorno è caratterizzata da una certa vivacità e vi sono anche alcune attrazioni d'interesse turistico come la famosa e meravigliosa cattedrale di Saint-Denis, ma al calare della sera non è da considerarsi una zona accogliente e sicura.

Il nostro consiglio è di evitare di alloggiare al di là della Boulevard Périphérique, la tangenziale che circonda Parigi e delimita i confini tra città e comuni dell’hinterland.

Ripetiamo quando scritto poco più su in questo articolo, Parigi è una delle città più sicure d’Europa. Basta solo rispettare le regole del buon senso, le stesse che siamo abituati a rispettare ogni giorno!

© redazione Parigi.it - pubblicato il 12 ottobre 2018

LEGGI ANCHE