Pass sanitario Covid-19 Francia

Parigi.it by Cuma Travel s.r.l.

 ultimo aggiornamento: 21/07/2021

Cos'è il pass sanitario e a cosa serve?

  • Il pass sanitario consiste nella presentazione digitale o cartacea di un certificato sanitario che attesti una delle tre condizioni essenziali relative al Covid-19: vaccinazione, guarigione o test negativo.
  • Il pass sanitario Covid-19 è obbligatorio in Francia per accedere alla gran parte dei luoghi pubblici. In assenza di pass sanitario non è possibile accedere ai luoghi di cultura e svago che riuniscano più di 50 persone (come musei, parchi a tema e siti turistici). A partire dal 1° agosto l'obbligo del pass sarà esteso anche ai ristoranti, bar, café e trasporti a lunga percorrenza (aerei, treni, pullman, auto...).
  • Il pass sanitario deve essere sempre accompagnato da un documento d'identità valido.

Chi deve averlo e quanto entrerà in vigore?

  • E' obbligatorio per tutti, residenti in Francia e non, a partire da 12 anni compiuti. Solo fino al 30 agosto 2021, sono esentati i giovani dai 12 ai 17 anni.
  • Il 21 luglio 2021 l'obbligo del pass è entrato in vigore in tutti i luoghi di cultura e intrattenimento che riuniscono più di 50 persone come musei, siti turistici, teatri, cinema etc...
  • Dal 9 agosto 2021 sarà esteso anche ai ristoranti, bar e café, centri commerciali, ospedali, nelle case di riposo e nelle strutture sanitarie, nei viaggi in aereo, treno e pullman di lunga percorrenza.

Come ottenerlo?

I residenti in Francia possono scaricare il pass sanitario digitale attraverso l'applicazione TousAntiCovid, mentre i visitatori provenienti da altri paesi europei possono esibire l'Eu Digital Covid Certificate (fortemente raccomandato grazie al QR code univoco leggibile in tutti gli Stati membri Ue) o un altro tipo di certificato ufficiale.

Affinché il proprio pass sanitario sia convalidato, una delle seguenti tre condizioni deve esser soddisfatta e certificata:

Sono vaccinato contro il Covid-19

Green Pass Prova di Vaccinazione

Il vaccino deve rientrare tra quelli riconosciuti dall'Agenzia Europea per i medicinali (EMA) e il certificato deve poter attestare il completamento del ciclo vaccinale.

A partire dal 15 luglio in Francia il ciclo vaccinale è da considerarsi concluso se sono trascorsi:
- 7 giorni dopo la seconda iniezione di Pfizer, Moderna o AstraZeneca;
- 4 settimane dopo l'iniezione unica di Janssen Johnson & Johnson;
- 7 giorni dopo l'iniezione singola per i vaccini somministrati a persone che hanno già contratto la malattia da Covid-19.

Se il visitatore/ospite è vaccinato, potrà esibire all'ingresso di ogni museo o sito turistico, il proprio certificato di vaccinazione Green Pass "Vaccination Certificate" in formato digitale o cartaceo.

Il Green Pass è ben accettato in Francia, purché siano soddisfatti i criteri di vaccinazione precedentemente indicati. Non è accettato ad esempio nel caso in cui sia stata fatta una sola dose di vaccino.
I residenti in Italia possono scaricare la Certificazione Verde tramite Tessera Sanitaria o identità digitale (Spid/Cie), tramite AppImmuni o App IO (maggiori info qui)

Sono guarito dal Covid-19

 Il certificato sanitario che attesta la guarigione dalla patologia, deve riportare la data del primo test RT-PCR o antigenico con risultato positivo. In Francia, per ottenere la convalida del pass come certificato di guarigione , devono essere trascorsi almeno 11 giorni dalla data del primo test positivo e non oltre 6 mesi. Dopo 11 giorni dal primo test infatti, non vi sarebbero più rischi di trasmissione del virus.

Come nel caso della vaccinazione, il visitatore/ospite guarito, potrà esibire all'ingresso di ogni museo o sito turistico, il proprio Green Pass "Eu Digital Covid Certificate" dotato di qr code, in formato digitale o cartaceo.

Ho fatto un test con risultato negativo nelle ultime 48 ore

Il test (PCR o antigenico) è stato effettuato non oltre 48 ore prima della convalida del pass e ha generato un risultato negativo.

L'esito del test deve possibilmente essere restituito in qr code (tramite Certificazione Verde) per essere accettato in un altro paese europeo.
Il risultato del test negativo fatto in Italia nelle ultime 48 ore e bilingue (italiano e inglese), è normalmente accettato negli aeroporti italiani alla partenza, ma potrebbe essere rifiutato all'ingresso dei vari siti in Francia se non disponibile in formato qr code europeo.

Ad ogni modo, se il viaggiatore non è né vaccinato né guarito, sarà probabilmente necessario effettuare altri test nel corso del proprio soggiorno in Francia. Il primo test d'ingresso in Francia, se trascorse le 48 ore non è infatti più valido per le successive attività.

Il test antigenico rapido è disponibile nella gran parte delle farmacie francesi ad un costo variabile tra i 25 e i 45 euro. Gli auto-test non sono accettati. Il risultato è generalmente rilasciato in 15 minuti.

Nelle farmacie o nei laboratori francesi, dopo l'esecuzione di un test antigienico o PCR, viene inviato un sms al paziente con un link al sito SI-DEP dal quale è possibile scaricare il qr code dell'esito del tampone.

Potete ugualmente richiedere la stampa del risultato al farmacista o al laboratorio in cui il test è stato effettuato. 

Infografica Pass Sanitario Francia

Le informazioni contenute in questa pagina potrebbero cambiare. Per ulteriori informazioni e aggiornamenti sul pass sanitario, vi invitiamo a visitare il sito web ufficiale del Governo francese.

Leggi anche