Parigi val bene una messa!

Che cosa vuol dire “Parigi val bene una messa” ?

Tutti, parigini e non, abbiamo sentito almeno una volta pronunciare l’espressione "Parigi val bene una messa" non conoscendone storia e spesso anche significato. In questo post vogliamo proprio parlare di questa celebre frase pronunciata da Enrico di Navarra e risalente alla fine del '500, periodo in cui la Francia era devastata da una terribile guerra civile conosciuta come la “guerra dei tre Enrichi": Enrico di Guisa, Enrico III e appunto Enrico di Navarra.  

Dopo anni di sanguinosa guerra vinse Enrico di Navarra, divenendo così il primo monarca del ramo Borbone a prendere il trono di Francia. Però, a questo punto, divenne necessario per il futuro Re, che era ugonotto e di religione protestante, convertirsi al cattolicesimo per poter salire sul trono di Francia ed è proprio prima di farsi cattolico che Enrico IV pronunciò la famosa espressione "Parigi val bene una messa", indicando con tali parole che "vale la pena sacrificarsi per ottenere uno scopo alto", ossia rinunciare alla sua fede protestante in favore di quella cattolica pur di conquistare il regno di Francia.  

Da allora l’espressione è divenuta un modo di dire popolare che ancora oggi viene sistematicamente utilizzato per sottolineare delle concessioni che vengono accettate o l’importanza di una rinuncia che vale la pena di fare per arrivare ad ottenere ciò che desideriamo, anche se moralmente indecoroso, come nel caso di Enrico IV che abiurò il calvinismo per il cattolicesimo pur di conquistare Parigi.

Non notate una somiglianza molto forte con un famoso personaggio italiano?

Enrico di Navarra è anche conosciuto ai più come Enrico IV di Francia, detto il Grande. 

A chi assomiglia Enrico IV di Francia?

Siamo sicuri che non avete bisogno di suggerimenti, attendiamo dunque in basso i vostri commenti!