Eventi in Febbraio 2023

Parigi.it by Cuma Travel s.r.l.

FEBBRAIO 2023 A PARIGI

A febbraio l'amore è nell'aria e Parigi diventa la città degli innamorati per eccellenza!
Se hai deciso di visitare la Ville Lumière con la tua dolce metà, sono tanti i luoghi e le esperienze romantiche da vivere in città in questo mese.
Oltre al San Valentino sono tanti gli eventi da non perdere e da segnare in agenda. 

Scopri gli eventi a Parigi nel mese di Febbraio 2023!
Consulta la nostra selezione degli appuntamenti più interessanti che si svolgeranno in città.

ULTIMI GIORNI DI SALDI INVERNALI

fino al 7 febbraio 2023

I saldi d’inverno a Parigi iniziano subito dopo l’Epifania e durano circa 4-6 settimane fino al mese di Febbraio. I saldi interessano ogni tipo di prodotto, dall’abbigliamento all’arredamento e negli ultimi giorni, nel mese di febbraio, raggiungono il 70% e l’80% di sconto. Visitare la Ville Lumière in questo periodo è un’occasione da non perdere per approfittare dei saldi e fare un po’ di sano shopping percorrendo le eleganti strade parigine.

photo via pixabay.com

SAN VALENTINO A PARIGI

Parigi è una delle città più romantiche dove festeggiare il San Valentino, la “città degli innamorati” per eccellenza per chi desidera trascorrere il 14 febbraio in viaggio all'estero. Sono tantissime le esperienze da fare e i luoghi romantici dove dirsi "Ti Amo".  Alcuni spunti per gli innamorati in visita a Parigi a San Valentino sono ammirare la Tour Eiffel illuminata da Trocadero, passeggiare lungo la Senna ammirando sui ponti illuminati, fare una romantica crociera a bordo dei bateaux-mouches sulla Senna, magari con cena a lume di candela inclusa. E ancora prenotare una cena di San Valentino con spettacolo di cabaret con Can Can o una cena con menu speciale al ristorante al 1° piano della Tour Eiffel.

Altra tappa romantica immancabile a Parigi per due innamorati è Le mur des je t'aime, il Muro dei Ti Amo a Montmartre.

Prenota una cena romantica per il tuo Valentino a Parigi

Best-seller

San Valentino sui Bateaux Mouches

San Valentino a bordo di Bateaux Mouches: cena con crociera, musica e festeggiamenti. Speciale menu di San Valentino. Imbarco alle ore 20:30 e partenza alle 21:00. Ritorno al quai alle 23:15.  Intrattenimento musicale a bordo con un violinista. Tavolo panoramico non garantito a bordo vetrata.

da 160,00€Prenota ora!
Best-seller

San Valentino al Paradis Latin

Cena di San Valentino e spettacolo di cabaret con Can Can. Inizio cena alle 20:00, inizio spettacolo l" Oiseau Paradis" alle 21:30. 1⁄2 bottiglia di vino e Champagne a discrezione durante lo spettacolo inclusi.

da 200,00€Prenota ora!

San Valentino sui Bateaux Parisiens

Cena con crociera su battelli ristorante interamente vetrati, menu Speciale San Valentino: Stuzzichini + 3 portate + formaggio, bevande incluse. Imbarco a partire dalle 19:00 ai piedi della Tour Eiffel, partenza ore 20:30.

da 150,00€Prenota ora!

Cena di San Valentino con spettacolo al Moulin Rouge

Cena con Menu Speciale San Valentino + Spettacolo "Féerie" al Moulin Rouge con 1/2 bottiglia di champagne per persona e un souvenir per coppia. Menu speciale valido per le sere del  12 - 13 e 14 febbraio 2022.

da 245,00€Prenota ora!

ESPOSIZIONI DA NON PERDERE A PARIGI NEL MESE DI FEBBRAIO

MOSTRA FRIDA KAHLO AL PALAIS GALLIERA

fino al 5 marzo 2023

Il Palais Galliera dedica una grande mostra alla regina dell'arte messicana Frida Kahlo (1907-1954), una delle artiste più famose e influenti del XX secolo. L'esposizione, allontanandosi dai luoghi comuni associati alla sua personalità, invita il pubblico ad entrare nell'universo, nell'intimità e nella vita dell'artista attraverso oltre 200 oggetti provenienti da Casa Azul, la casa in cui Frida è nata e cresciuta: abiti, accessori, fotografie, lettere, cosmetici, medicinali, corsetti, protesi dipinte a mano... Questi effetti personali furono suggellati quando la pittrice morì nel 1954 dal marito, il pittore messicano Diego Rivera, e riscoperti solo cinquant'anni dopo, nel 2004. La mostra ripercorre il tortuoso cammino che ha portato l'artista a consolidare la sua poetica, superando apparenze e cliché.

Maggiori info: https://www.palaisgalliera.paris.fr/fr/expositions/frida-kahlo-au-dela-des-apparences

MOSTRA GOLD AL MUSÉE YVES SAINT LAURENT

fino al 14 maggio 2023

Il 2022 è un anno importante per Yves Saint Laurent perché ricorre il 60° anniversario della sua prima sfilata e il 5° anniversario del Musée Yves Saint Laurent Paris. Per celebrare al meglio queste due importanti ricorrenze è stata organizzata una grande ed imperdibile mostra che esplora l'uso dell'oro da parte dello stilista francese. Lo stesso couturier scriveva: "Oro, perché offre la purezza e la corrente dell'acqua di sorgente, modellando il corpo fino a che non è altro che una linea". Una vera passione, quasi un'ossessione, quella di Yves Saint Laurent per il prezioso metallo. L'esposizione presenta 40 abiti di alta moda e prêt-à-porter, oltre ad una selezione di accessori, oggetti e gioielli. Dai bottoni sui suoi iconici cappotti agli abiti interamente dorati, tutto racconta la fascinazione di Yves Saint Laurent per questo colore, che è stato fonte di ispirazione artistica per tutta la sua carriera.

Maggiori info: https://museeyslparis.com/expositions/gold

Parigi.it by Cuma Travel s.r.l.

MOSTRA SPLENDEURS DES OASIS D’OUZBÉKISTAN AL LOUVRE

dal 23 novembre 2022 al 6 marzo 2023

La mostra conduce il visitatore in un affascinante viaggio in Uzbekistan, nel cuore dell'Asia centrale. Viene presentata un'ampia selezione di capolavori, appositamente restaurati, che non hanno mai lasciato il paese come i dipinti murali della Sala degli Ambasciatori a Samarcanda, le pagine di uno dei più antichi Corani del mondo, i tesori in oro della Battriana (Dalverzin Tepe) e le opere cinquecentesche della famosa scuola di Boukhara. L'esposizione, grazie a prestiti eccezionali dall'Uzbekistan e dai principali musei europei, riunisce quasi 130 opere che invitano a intraprendere un viaggio nello spazio ma anche nel tempo. Il visitatore viene coinvolto in un racconto lungo diciassette secoli che fa luce sul perché questa regione ai confini della Cina e dell'India abbia saputo affascinare Alessandro Magno e i califfi di Baghdad.

Maggiori info: https://www.louvre.fr/en-ce-moment/expositions/splendeurs-des-oasis-d-ouzbekistan-0

Best-seller

Biglietto salta-fila Museo del Louvre

Acquista il tuo biglietto Louvre salta-fila e risparmia tempo prezioso a Parigi! E' un biglietto digitale, non è necessario stamparlo ma potrai esibire il codice a barre dal tuo smartphone. Si tratta di un biglietto datato ad orario, valido per l'ingresso di 1 giorno alle collezioni permanenti e temporanee del Louvre (inclusa la sala Napoleone) e del museo Eugène-Delacroix. 

da 20€Acquista ora!
Offerta specialeBest-seller

Louvre visita guidata dei principali capolavori in piccoli gruppi e con ingresso prioritario

Ideale per chi visita per la prima volta il Louvre, museo straordinario ma vastissimo, e desidera essere guidato in italiano ai suoi più celebri capolavori. Uno dei tour più apprezzati, per la qualtà della visita in piccoli gruppi, l'ottimo rapporto qualità prezzo e l'accesso preferenziale salta-coda in biglietteria.

da 59,00€Prenota ora!

Acquista ora il tuo biglietto online!

Biglietto d'ingresso al Museo Orsay

Non perderti i capolavori impressionisti dello straordinario Museo Orsay e le sue interessanti mostre temporanee d'eccezione. Biglietto digitale salta-fila, non è necessario stamparlo ma potrai esibire il codice a barre o qrcode dal tuo smartphone. Valido per un ingresso alle collezioni permanenti e alle mostre*. Ingresso riservato dall'accesso preferenziale dei visitatori già muniti di biglietto.

da 15,90€Acquista ora!

Biglietto Museo dell'Orangerie

Non perderti i capolavori impressionisti dello straordinario Museo dell'Orangerie. Biglietto digitale salta-fila, non è necessario stamparlo ma potrai esibire il codice a barre o qrcode dal tuo smartphone. Si tratta di un biglietto datato, valido per un ingresso alle collezioni permanenti e alle mostre*.

da 11,50€Acquista ora!
Best-seller

Biglietto cumulativo Museo d'Orsay e Museo dell'Orangerie

Scopri i due straordinari musei di Parigi che racchiudono le opere più celebri degli impressionisti francesi: dai capolavori di Van Gogh, Gaugin e Renoir a Orsay alle spettacolari ninfee di Monet all'Orangerie. Biglietto digitale salta-fila, non è necessario stamparlo ma potrai esibire il codice a barre o qrcode dal tuo smartphone. Si tratta di un biglietto datato, valido per un ingresso alle collezioni permanenti e alle mostre*.

da 19,90€Acquista ora!
© madparis.fr

Mostre al MAD

ANNÉES 80. MODE, DESIGN, GRAPHISME EN FRANCE
fino al 16 aprile 2023

Gli anni '80 hanno risuonato in Francia come un punto di svolta artistico ma anche politico, dall'elezione di François Mitterrand nel 1981 alla caduta del muro di Berlino nel 1989. Dopo il boom economico dei gloriosi anni Trenta, gli anni '80 hanno visto l'emergere di una nuova generazione di creatori che ha influenzato moda, design e grafica in un contesto favorevole alla libertà di espressione. Il mobile non ha più solo una vocazione sociale posta sotto la dualità "forma e funzione", come definito dai pionieri del modernismo, ma diventa "significato, forma e funzione". La moda è segnata dalla diffusione del prêt-à-porter, che interessa l'intera società e sostituisce lo status di couturier con quello di stilista. Il look non è più appannaggio delle tendenze stagionali ma diventa espressione di un linguaggio personale. Nel campo della pubblicità e della grafica invece gli anni '80 segnano l'inizio della comunicazione visiva globale. La mostra ripercorre le tappe di un decennio irripetibile in cui la Francia ha vissuto il suo massimo splendore, nell'era contemporanea, a livello di creatività.

Maggiori info: https://madparis.fr/ExpoAnnees80

ETIENNE + ROBIAL. GRAPHISME & COLLECTION, DE FUTUROPOLIS À CANAL+
fino all'11 giugno 2023

Editore, grafico, direttore artistico e insegnante, Étienne Robial è senza dubbio uno dei creatori che, dagli anni '80, ha avuto il maggior impatto nel panorama francese della comunicazione visiva. Fondatore dello studio di produzione On/Off, ha progettato il design audiovisivo di CANAL+ e M6, ha disegnato il logo del Théâtre Marigny e ha realizzato i layout di numerose riviste come Métal Hurlant, Télérama e L'Équipe. Robial ha anche co-fondato negli anni '70 la casa editrice Futuropolis, che ha avuto un'influenza duratura sul panorama dei fumetti francesi. Il suo universo grafico si basa su tre pilastri: forme, colori e alfabeti. Questi tre fondamenti, che insegna ai suoi studenti, sono al centro della sua immensa collezione di libri e oggetti che comprende sia pezzi di design che strumenti utilizzati dai grafici prima dell'avvento del digitale. La mostra vuole creare un dialogo tra i suoi progetti grafici e i pezzi della sua collezione, svelandone le fonti e le influenze.

Maggiori info: https://madparis.fr/ExpoRobial

Mostre al Centre Pompidou

CHRISTIAN MARCLAY
fino al 27 febbraio 2023

Il Centre Pompidou dedica un'inedita retrospettiva al lavoro del visual artist e compositore americano Christian Marclay (nato nel 1955 in California). Erede di John Cage e Andy Warhol, Marclay è da considerarsi un virtuoso della tecnica del collage tra media diversi. Si appropria di oggetti, immagini e suoni preesistenti e li manipola per realizzare le proprie opere.

Come ha affermato lo stesso artista: "Ho sempre usato oggetti, immagini e suoni di recupero; li univo nei collage e cercavo di creare qualcosa di nuovo e diverso con ciò che avevo a disposizione. Essere originale in tutto e per tutto e partire da zero mi è sempre sembrato inutile".

Maggiori info: https://www.centrepompidou.fr/fr/programme/expositions-musee#586

GIUSEPPE PENONE DESSINS
fino al 6 marzo 2023

Famoso come scultore legato al movimento artistico dell'Arte Povera, Giuseppe Penone (nato nel 1947 a Garessio, in provincia di Cuneo) ha comunque sempre disegnato. La mostra presenta 241 disegni della cospicua donazione fatta dall'artista italiano al Musée National d'Art Moderne nel 2020, oltre a sei sculture. L’esposizione illustra le diverse fasi del processo creativo dell'artista così come il suo approccio al lavoro seriale.

Maggiori info: https://www.centrepompidou.fr/fr/programme/expositions-musee#586

DÉCADRAGE COLONIAL
fino al 27 marzo 2023

"Non visitare la mostra coloniale": nel 1931, in reazione all'apertura dell'Exposition Coloniale Internationale a Vincennes, i membri del gruppo surrealista denunciarono la politica imperialista della Francia. La mostra si propone di riprendere questo singolare capitolo e gli immaginari visivi generati all'epoca dalla fotografia nella stampa e nell'editoria: fascino pseudoscientifico per le cosiddette "culture altre", feticizzazione ed erotizzazione dei corpi neri, partecipazione al rinnovamento dell'etnografia e contributo allo sviluppo di una nuova immagine della nazione.

Maggiori info: https://www.centrepompidou.fr/fr/programme/expositions-musee#586

SAYED HAIDER RAZA
dal 15 febbraio al 15 maggio 2023

Prima presentazione monografica dell'opera del pittore indiano Sayed Haider Raza (1922 – 2016) in Francia, dove ha vissuto e lavorato dal 1950 al 2011, pur mantenendo forti legami con l'India. Membro fondatore del Progressive Artists Group (un gruppo di artisti moderni con sede principalmente a Bombay), Raza si stabilisce a Parigi dal 1950. Dedica la sua ricerca formale alla geometrizzazione del paesaggio in modo espressivo evocando Bernard Buffet, Vincent Van Gogh e Paul Gauguin. Le tappe che segnano lo sviluppo dell'artista, presentate cronologicamente nella mostra, offrono punti di riferimento per comprendere la complessità del progetto indiano moderno e le problematiche che definiscono lo spazio globalizzato della creazione contemporanea.

Maggiori info: https://www.centrepompidou.fr/fr/programme/agenda/evenement/FEzOAXj

Visita al museo Nazionale della storia dell'immigrazione - Palais de la Porte Dorée

Difficile trovare un altro luogo in cui soddisfare le passioni per architettura, fauna acquatica e storia dell'uomo. Contemporaneamente. Ma in fondo il Palais de la Porte Dorée è molto di più che un semplice spazio espositivo.

da 10,00€Acquista ora!

Museo d'arte moderna Centre Pompidou - ingresso prioritario

Biglietto d'ingresso valido per un ingresso nello stesso giorno alle collezioni permanenti e all'ultimo piano panoramico del Centre Pompidou. Ingresso prioritario per visitatori muniti di biglietto. Acquista qui il biglietto d'ingresso digitale, e mostralo da cellulare!

da 14,00€Acquista ora!

Mostre all'Atelier des Lumières

CHAGALL, PARIS - NEW YORK
dal 17 febbraio 2023 al 7 gennaio 2024

Dopo le esposizioni dedicate a Cézanne e a Kandinsky, l'Ateliers des Lumières, il primo centro di arte digitale e immersiva della capitale francese, ospita la mostra "Chagall, Paris - New-York", che rende omaggio a uno dei più grandi artisti del XX secolo. Parigi e New York, capitali emblematiche dell'arte moderna, rappresentano due tappe cruciali nel percorso di Chagall. Parigi fu la sua città d'elezione, che, grazie alle avanguardie degli anni '10, offrì al giovane pittore di origine russa un terreno fertile per la ricerca sperimentale. New York invece fu un luogo di esilio nei difficili anni '40, che diedero tuttavia nuovo slancio alla creatività dell'artista. Tutta la magia del suo universo creativo si dispiega sulle pareti dell'Atelier accompagnata da brani di musica classica, klezmer (genere musicale tradizionale degli ebrei aschenaziti) o jazz. La mostra è a cura di Gianfranco Iannuzzi, pioniere nella creazione di installazioni artistiche immersive.

Maggiori info: https://www.atelier-lumieres.com/fr/chagall-paris-new-york

PAUL KLEE, PEINDRE LA MUSIQUE
dal 17 febbraio 2023 al 7 gennaio 2024

Parallelamente all'esposizione dedicata a Chagall, l’Ateliers des Lumières ospita anche la mostra immersiva "Paul Klee, peindre la musique". Considerato uno dei maggiori artisti e forse anche il più inventivo del XX secolo, Klee è stato prima di tutto un musicista: figlio di un pianista-violinista e di una cantante, è diventato lui stesso un grande violinista. Per tutta la vita, la musica ha animato i suoi dipinti e ha fatto parte del suo processo creativo. La mostra rende omaggio alle due passioni di Klee e svela le diverse tecniche pittoriche delle sue opere.

Maggiori info: https://www.atelier-lumieres.com/fr/paul-klee

Mostra al Palais de la Découverte

Mostre al Musée de l'Homme

ARTS ET PRÉHISTOIRE
fino al 22 maggio 2023

L'esposizione "Arts et Préhistoire" offre l'opportunità di scoprire innumerevoli capolavori dell'arte preistorica provenienti da tutto il mondo, ripercorrendo "la forza della creatività umana fin dalla notte dei tempi". La mostra presenta più di 90 pezzi originali risalenti al periodo preistorico, oltre a centinaia di immagini digitali di dipinti e incisioni. Opere emblematiche delle collezioni del Muséum national d'Histoire naturelle come la Venere di Lespugue (una delle più famose rappresentazioni femminili dell'arte preistorica), la Venere impudica di Laugerie-Basse e il mammut de La Madeleine si affiancano a prestiti eccezionali come la Venere di Laussel. Si scoprono inoltre siti affascinanti come quello di Sulawesi, nel Borneo, dove sono stati recentemente scoperti alcuni dei più antichi dipinti figurativi conosciuti (risalenti a 45.000 anni fa).

Maggiori info: https://www.museedelhomme.fr/fr/exposition-evenement/arts-et-prehistoire

PICASSO ET LA PRÉHISTOIRE
dall'8 febbraio al 12 giugno 2023

In occasione del cinquantesimo anniversario della morte di Pablo Picasso, che ricorre l'8 aprile 2023, il Musée de l'Homme ospita la mostra "Picasso et la Préhistoire", che riflette su come il genio spagnolo sia stato fortemente influenzato dall'arte rupestre. L'artista ha vissuto in un periodo ricco di scoperte e novità che hanno segnato il suo lavoro. È nato nel 1881, due anni dopo il ritrovamento dei primi dipinti preistorici in Spagna anche se fu solo nel 1902 che furono riconosciuti come arte parietale paleolitica. Invece nel 1922 in una cava ai piedi dei Pireni fu scoperta la Venere di Lespugue, una statuetta in avorio risalente a 25 mila anni fa che aveva affascinato l'artista a tal punto da volerne una copia nel suo atelier. L'interesse di Picasso per la preistoria è particolarmente evidente nelle sue creazioni del periodo tra le due guerre. Come dimostrano i circa quaranta pezzi in esposizione.

Maggiori info: https://www.museedelhomme.fr/fr/exposition/picasso-et-la-prehistoire

Mostre al Musée Picasso

FAITH RINGGOLD
fino al 2 luglio 2023

Figura di spicco dell'arte impegnata e femminista americana, dalle lotte per i diritti civili a quelle di Black Lives Matter, autore di famosissime opere di letteratura per l'infanzia, Faith Ringgold ha sviluppato un'opera che lega il ricco patrimonio dell'Harlem Renaissance (movimento artistico-culturale afroamericano sorto verso l'inizio degli anni venti negli Stati Uniti) all'arte attuale dei giovani artisti neri americani. Conduce, attraverso le sue riletture della storia dell'arte moderna, un dialogo plastico e critico con la scena artistica parigina del primo Novecento, in particolare con Picasso. Questa mostra è la prima a riunire in Francia una serie di grandi opere di Faith Ringgold. Prolunga la retrospettiva a lei dedicata dal New Museum all'inizio del 2022 ed è organizzata in collaborazione con questa istituzione newyorkese.

Maggiori info: https://www.museepicassoparis.fr/fr/faith-ringgold

PIERRE MOIGNARD. MENTIR VRAI
fino al 2 aprile 2023

Il Musée Picasso continua la sua indagine sull'influenza dell'opera di Pablo Picasso nella creazione contemporanea, accogliendo l'artista Pierre Moignard (nato nel 1961 a Tébessa, in Algeria). L'opera pittorica di Moignard si è sviluppata nel corso degli anni '80 controcorrente rispetto alle pratiche artistiche dominanti, in un contesto in cui la pittura figurativa era di scarso interesse per artisti e critici. Moignard incorpora regolarmente nella sua iconografia figure prese in prestito dalla storia dell'arte occidentale. Trasponendo in dipinti i disegni erotici di Picasso scoperti durante la mostra "Le Dernier Picasso" al Centre Pompidou nel 1989, l'artista colloca l'inventiva e la forza formale di queste opere nel nostro presente: "Questi disegni di Picasso sono rimasti con me per molto tempo. Sono diventati una specie di ossessione, e sono riuscito a dare forma a questa ossessione trent'anni dopo (…). Volevo una forma di radicalismo in sintonia con il nostro tempo che si ricolleghi al tragico".

Maggiori info: https://www.museepicassoparis.fr/fr/pierre-moignard-mentir-vrai

MOSTRA OSKAR KOKOSCHKA AL MUSÉE D’ART MODERNE DE PARIS

fino al 12 febbraio 2023

Il Musée d’Art Moderne de Paris presenta la prima retrospettiva parigina dedicata al popolare artista austriaco Oskar Kokoschka (1886-1980), le cui opere hanno lasciato un segno importante nel mondo dell'arte austriaca e non solo. La mostra, ripercorrendo sette decenni di creazione pittorica, riflette l'originalità dimostrata dall'artista.

Pittore ma anche scrittore, drammaturgo e poeta, Kokoschka era un artista impegnato, spinto dai rivolgimenti intellettuali della Vienna di inizio Novecento. Per il suo desiderio di esprimere l'intensità degli umori del suo tempo, e un certo talento per la provocazione, divenne per la critica l'enfant terrible di Vienna. I suoi lavori erano caratterizzati da un violento cromatismo, al fine di dare rilevanza alle sensazioni e ai sentimenti. La mostra riunisce un'ampia ed accurata selezione delle sue opere più significative.

Maggiori info: https://www.mam.paris.fr/fr/expositions/exposition-oskar-kokoschka

MOSTRA CLAUDE MONET - JOAN MITCHELL ALLA FONDATION LOUIS VUITTON

fino al 27 febbraio 2023

La mostra mette in scena un dialogo senza precedenti tra le opere di due artisti eccezionali, Claude Monet (1840-1926) e Joan Mitchell (1925-1992), che hanno segnato non solo il loro tempo ma generazioni di pittori. Alla Mitchell è dedicata anche una retrospettiva per permettere al pubblico francese ed europeo di avere una visione più ampia della sua opera. Le due esposizioni mostrano le loro percezioni dello stesso paesaggio composito, spesso espresse in formati particolarmente immersivi. Di fronte al medesimo paesaggio, quello delle rive della Senna, i due artisti condividono un'acuta sensibilità per la luce e per i colori. Ispirandosi alla natura circostante dell'Île-de-France, sviluppano un approccio pittorico simile, fatto di "sensazioni" per Monet e di "sentimenti" per Mitchell. Attraverso una sessantina di opere emblematiche dei due artisti, la mostra offre al pubblico un percorso incantevole scandito da notevoli corrispondenze visive e tematiche.

Maggiori info: https://www.fondationlouisvuitton.fr/fr/evenements/claude-monet-joan-mitchell

MOSTRA L'ENCRE EN MOUVEMENT, UNE HISTORIE DE LA PEINTURE CHINOISE AU XXE SIÈCLE AL MUSÉE CERNUSCHI

fino al 19 febbraio 2023

Dopo la mostra "Peindre hors du monde", che invitava a immergersi nel passato imperiale della Cina sulle orme dei pittori letterati, il Musée Cernuschi continua questo viaggio nel tempo avvicinandosi alla pittura cinese del XX secolo. Il museo, che possiede una delle più importanti collezioni europee di pittura cinese moderna e contemporanea, presenta per la prima volta una mostra dedicata esclusivamente a questi capolavori. La presentazione di questi fragili tesori fatti di inchiostro e carta, che non possono essere permanentemente esposti alla luce, è un vero e proprio evento. La collezione di pittura cinese, costituita a partire dagli anni Cinquanta, comprende diverse centinaia di opere, tra le quali spiccano dipinti di maestri come Qi Baishi, Fu Baoshi, Wu Guanzhong o Li Jin.

Maggiori info: https://www.cernuschi.paris.fr/fr/expositions/lencre-en-mouvement-une-histoire-de-la-peinture-chinoise-au-xxe-siecle

MOSTRA HYPERRÉALISME AL MUSÉE MAILLOL

fino al 5 marzo 2023

Dopo Bilbao, Canberra, Rotterdam, Liegi, Lione e Bruxelles, dove ha riscosso un enorme successo, la mostra itinerante "Hyperréalisme. Ceci n’est pas un corps" fa tappa al Musée Maillol in una versione arricchita e in parte inedita. L'iperrealismo è una corrente artistica apparsa negli anni '60 negli Stati Uniti, le cui tecniche sono state esplorate da molti artisti contemporanei. La mostra presenta una serie di sculture che scuotono la nostra visione dell'arte. Realtà, arte o copia? L'artista iperrealista volta le spalle all'astrazione e cerca di ottenere una rappresentazione meticolosa della natura al punto che gli spettatori a volte si chiedono se hanno a che fare con il corpo vivente. Il sottotitolo dell'esposizione fa riferimento alla celebre opera di René Magritte "Ceci n'est pas une pipe", che metteva in discussione il rapporto tra arte e realtà. Alcuni artisti in mostra si sforzano di dare al corpo umano la rappresentazione più fedele e viva possibile mentre altri, al contrario, mettono in discussione la nozione di realtà.

Maggiori info: https://www.museemaillol.com/expositions/hyperrealisme/

Mostre al Musée du quai Branly

CARNETS KANAK
fino al 12 marzo 2023

La mostra è dedicata al meticoloso lavoro investigativo svolto dall’etnologo Roger Boulay nell'arco di due decenni. Boulay, collaboratore dell'Agence du Développement de la Culture Kanak dal 1979 al 1998, fu incaricato da Jean-Marie Tjibaou di catalogare il patrimonio Kanak disperso (IPKD) nei musei e nelle collezioni pubbliche dell'intero mondo. Ha svolto questo importante lavoro in stretta collaborazione con Emmanuel Kasarhérou, ora presidente del Musée du quai Branly. Il meticoloso lavoro di indagine è documentato da oltre 3.000 schizzi e raffinati acquerelli degli oggetti inventariati. Attraverso un dialogo tra i taccuini originali e le opere custodite nel museo, la mostra vuole mettere in luce le tappe, gli attori e la posta in gioco di questa missione colossale.

Maggiori info: https://www.quaibranly.fr/fr/expositions-evenements/au-musee/expositions/details-de-levenement/e/carnets-kanak-38717/

KIMONO
fino al 28 maggio 2023

Abbigliamento emblematico e caratteristico dell'identità del Giappone, il kimono è oggi un capo essenziale della moda. Apparso più di mille anni fa, il kimono – letteralmente "cosa da indossare" – incarna agli occhi dei giapponesi la cultura e la sensibilità nazionale. Fu all'inizio del periodo Edo (1603-1868) che divenne l'abito tradizionale per eccellenza, indossato da tutti i giapponesi, indipendentemente dal loro status sociale o genere. Negli anni Cinquanta dell'Ottocento, con l'apertura del Giappone al commercio estero, fu esportato in un Occidente allora affascinato dal suo carattere esotico. L'entusiasmo suscitato dalla sua forma o dai suoi tessuti trasformò profondamente e radicalmente la moda del continente pochi decenni dopo. La mostra, ideata dal Victoria and Albert Museum di Londra, ripercorre la storia e l'evoluzione del kimono.

Maggiori info: https://www.quaibranly.fr/fr/expositions-evenements/au-musee/expositions/details-de-levenement/e/kimono-39538/

SENGHOR ET LES ARTS
dal 7 febbraio al 12 novembre 2023

Ritratto dello scrittore, poeta e statista Léopold Sédar Senghor (1909-2001), attraverso la sua politica culturale dopo l'indipendenza del Senegal. Presidente del Senegal dal 1960 al 1980 e pioniere della Négritude (movimento letterario, culturale e politico che coinvolse scrittori del calibro di Aimé Césaire, Léon-Gontran Damas, Suzanne Césaire, Jane e Paulette Nardal), Senghor ha difeso l'idea di una "civiltà universale", plasmata su quell'autentica relazione tra pari che chiamava "appuntamento del dare e del ricevere". Sotto questa metafora dello scambio, di incrocio culturale, esprime la speranza di unire le tradizioni e di impegnarsi nel dialogo tra culture. Reinventando e de-occidentalizzando la nozione di universale, afferma il ruolo dell'Africa nella scrittura della sua storia. La mostra ripercorre la politica e la diplomazia culturale senegalese all'indomani dell'indipendenza, i suoi maggiori successi nel campo delle arti visive e dello spettacolo ma anche i suoi limiti.

Maggiori info: https://www.quaibranly.fr/fr/expositions-evenements/au-musee/expositions/details-de-levenement/e/senghor-et-les-arts

MOSTRA RÊVE D’EGYPTE AL MUSÉE RODIN

fino al 5 marzo 2023

Per la prima volta il Musée Rodin ospita una mostra che analizza il rapporto di Auguste Rodin con l'arte egizia. Tra il 1893 e il 1917 lo scultore raccolse nella sua villa di Meudon circa un migliaio di oggetti egizi, che mescolò alle sculture del suo studio. "Rêve d’Egypte" riunisce oltre 400 di questi oggetti, tutti restaurati per l'occasione, che testimoniano la grande passione dell'artista per l'Egitto.

I pezzi mostrano l'influenza dell'arte e della cultura egiziana sull'opera dello scultore: il suo modo di rappresentare i corpi, nelle linee, nelle forme e nei soggetti. L'esposizione presenta anche scrittori, artisti, antiquari ed egittologi che guidarono Rodin verso l'Egitto nutrendolo di fonti visive, storie o oggetti.

Maggiori info: https://www.musee-rodin.fr/musee/expositions/reve-degypte

MOSTRA VENISE RÉVÉLÉÉ AL GRAND PALAIS IMMERSIF

fino al 19 febbraio 2023

Il Grand Palais Immersif invita la Serenissima Repubblica di Venezia a Parigi per svelarne tutti i segreti in una nuova spettacolare scenografia. Miracolo dell'ingegneria, dell'architettura e dell'arte, la città di Venezia, costruita ex novo su una laguna, combatte da diversi secoli contro il mare, una minaccia spietata che è stata anche la fonte della sua immensa ricchezza. La mostra vi farà scoprire i tesori e i misteri di questa impareggiabile città e del suo splendore attraverso immagini inedite e sorprendenti, proiezioni immersive e dispositivi interattivi ludici e innovativi. Strutturato come un racconto in quattro capitoli, il percorso espositivo mira ad offrire una narrazione cronologica, in grado di coniugare storia e sguardi ravvicinati sui monumenti e i luoghi più iconici della città.

Maggiori info: https://grandpalais-immersif.fr/presentation-de-lexposition

Mostre alla Cité de l'architecture et du patrimoine

PIERRE-LOUIS FALOCI
fino al 29 maggio 2023

La mostra ripercorre la carriera dell'architetto francese Pierre-Louis Faloci, evocando le affinità che legano il cinema alle sue ricerche progettuali. Distante dalle mode, articola la sua pratica attorno alla nozione di "paesaggio globale" che ha sviluppato a lungo nel suo insegnamento e che costituisce la base problematica su cui poggiano le sue convinzioni di architetto. Le sue architetture sono integrate e radicate nei contesti ambientali in cui si iscrivono, contesti affrontati sempre nella loro duplice valenza storico-strutturale e paesaggistico-naturalistica. La mostra presenta, in una scenografia disegnata dallo stesso Faloci, quindici grandi realizzazioni: dall'azienda vinicola di Cacela Velha nel sud del Portogallo all'Ecole d'architecture di Tolosa, dal Centre archéologique di Mont-Beuvray al Musée d'art moderne di Céret.

Maggiori info: https://www.citedelarchitecture.fr/fr/agenda/exposition/pierre-louis-faloci-une-ecologie-du-regard

ART DÉCO FRANCE / AMÉRIQUE DU NORD
fino al 6 marzo 2023

L'esposizione mostra come lo stile Art Déco francese abbia influenzato l'architettura, l'arredamento, lo stile di vita e il gusto dei nordamericani. Questo fenomeno caratterizzato da forme classiche e misurate, di gusto modernista, geometrico e prezioso, durò solo una ventina di anni ma lasciò un segno indelebile a Parigi e nel mondo artistico in generale. Interessò il periodo fra il 1919 e il 1930 in Europa, mentre in America, in particolare negli Stati Uniti, si prolungò fino al 1940. È anche detto Stile 1925 perché ebbe grande diffusione con la Exposition internationale des arts décoratifs et industriels modernes, tenuta a Parigi nel 1925. Con un percorso inedito, incentrato sull'architettura ma anche sulla vita culturale e artistica, la mostra riflette l'incessante dialogo tra Francia e America attorno a questo stile che rivoluzionò il mondo creativo dell'epoca.

Maggiori info: https://www.citedelarchitecture.fr/fr/agenda/exposition/art-deco-france-amerique-du-nord

NOTRE-DAME DE PARIS. DES BÂTISSEURS AUX RESTAURATEURS
dal 15 febbraio 2023 al 30 giugno 2025

La mostra "Notre-Dame de Paris. Des bâtisseurs aux restaurateurs" è un'occasione eccezionale per (ri)scoprire la cattedrale e la sua storia, dalla costruzione all'odierno cantiere. Il 15 aprile 2019 un impressionante incendio ha devastato la cattedrale. A seguito di questo disastro è stato avviato un importante progetto di restauro. Compagnon, artigiani, architetti, ingegneri e ricercatori si sono mobilitati per riportare in vita l'edificio. Questi uomini e queste donne fanno parte della lunga serie di costruttori che hanno plasmato la storia di questo sito Patrimonio dell'Umanità. L'esposizione permette di scoprire il savoir-faire dei compagnon e degli artigiani che stanno lavorando per restituire la cattedrale alla piena fruibilità e riaprirla al culto.

Maggiori info: https://www.citedelarchitecture.fr/fr/agenda/exposition/notre-dame-de-paris-des-batisseurs-aux-restaurateurs

MOSTRA THOMAS DEMAND AL JEU DE PAUME

dal 14 febbraio al 28 maggio 2023

Il Jeu de Paume ospita una mostra dedicata a Thomas Demand, artista tedesco celebre per le sue complesse e inquietanti immagini e che si è imposto all'attenzione della scena artistica internazionale per l'uso innovativo del mezzo fotografico. Le sue immagini sembrano rappresentare il mondo reale ma in verità mantengono con esso solo un fragile rapporto di somiglianza, che tradisce la loro natura effettiva. Demand realizza modelli tridimensionali in carta o cartone che riproducono, a grandezza naturale, frammenti di realtà che, successivamente, registra fotograficamente. In molti casi i soggetti si riferiscono a luoghi in cui si sono verificati eventi di rilevanza storica e sociale come ad esempio la stanza in cui Hitelr scampò ad un attacco (Room, 1994), la camera che Bill Gates occupava ad Harvard (Corner, 1996) o l'archivio cinematografico di Leni Riefenstahl (Archive, 1995).

Maggiori info: https://jeudepaume.org/evenement/exposition-thomas-demand/

ALTRI EVENTI DA NON PERDERE A PARIGI NEL MESE DI FEBBRAIO

LES DIMANCHES MUSICAUX DE LA MADELEINE

12 e 26 febbraio, 12 e 26 marzo, 2 e 16 aprile, 7 maggio 2023

Chi ama la musica classica non può assolutamente perdersi i concerti (ad ingresso gratuito) della rassegna "Les Dimanches Musicaux de La Madeleine". Hanno luogo più domeniche ogni mese, con la partecipazione di organisti di fama internazionale, nella stupenda Chiesa della Madeleine, uno dei monumenti più celebri della capitale francese. Istituite il 12 gennaio 1986 su iniziativa del canonico Marcel Thorel, le "Dimanches Musicaux" hanno al loro attivo più di 500 concerti. Non c'è niente di più magico ed emozionante che accomodarsi nel cuore di questa incantevole chiesa, di fronte al suo monumentale altare, ed assistere ad un suggestivo concerto di musica classica.

Maggiori Info: http://www.eglise-lamadeleine.com/la-musique

EROS RAMAZZOTTI IN CONCERTO ALL'ACCOR ARENA DI PARIGI

14 febbraio 2023

Il celebre cantautore romano Eros Ramazzotti, protagonista sin dagli anni Ottanta del mondo della musica leggera, del pop rock e del pop latino, sbarca all'Accor Arena di Parigi con una data del suo tour mondiale in cui presenterà l'album "Battito Infinito", pubblicato il 16 settembre 2022. In scaletta, oltre alle canzoni del nuovo album, i grandi successi (come "Se bastasse una canzone" e "Piu' Bella Cosa") che l'hanno reso famoso e con cui ha conquistato milioni di spettatori in tutto il mondo.

In Francia il tour farà tappa anche all'Arkéa Arena di Bordeaux il 7 febbraio, alla Halle Tony Garnier di Lione il 9 febbraio, al Le Dôme di Marsiglia l'11 febbraio e al Palais Nikaïa di Nizza il 28 marzo.

Maggiori Info: https://ramazzotti.com/it/

CARNAVAL DE PARIS

19 febbraio 2023

Se amate travestirvi per il carnevale e sfilare per le vie di Parigi, allora non potete mancare alla sfilata del Carneval de Paris in programma domenica 19 febbraio 2023. Non è famoso quanto quello di Rio de Janeiro o altri carnevali in giro per il mondo, ma è uno dei più antichi d'Europa. Pare, infatti, che qui venisse festeggiato già dal XV secolo. Il corteo parte da Place Gambetta e passa per boulevard de Ménilmontant, boulevard de Belleville e rue du Faubourg-du-Temple per poi concludersi in Place de la République.

Maggiori Info: http://www.carnaval-paris.org/

RETROMOBILE AL PARIS EXPO PORTE DE VERSAILLES

1-5 Febbraio 2023

Per più di 40 anni, il salone dell'automobile Rétromobile di Parigi è stato uno dei preferiti dagli appassionati di auto e collezionisti da tutto il mondo. A febbraio oltre 450 espositori presenteranno circa 500 automobili, dai modelli vintage ai più classici fino a quelli contemporanei.

Durante l’evento spettatori e collezionisti potranno incontrare artisti, costruttori, club e rivenditori che vendono pezzi di ricambio e miniature, specialisti del restauro e gallerie che vendono vere e proprie opere d'arte automobilistiche.

Maggiori Info: https://www.retromobile.com/

SALON INTERNATIONAL DE L’AGRICULTURE

dal 25 febbraio al 5 marzo 2023

L'annuale Fiera Internazionale dell'Agricoltura torna a Porte de Versailles a Parigi per riunire i diversi settori di agricoltura e creare scambio e dialogo tra città e campagna. Un evento interessante per gli intenditori del settore ma anche per le famiglie con bambini in visita a Parigi che qui potranno trovare tanti animali, prodotti della terra e stand enogastronomici dalla Francia e dal mondo. La fiera è aperta tutti i giorni dalle ore 9 alle ore 19.

Maggior Info: https://www.salon-agriculture.com/

WINE PARIS & VINEXPO PARIS A PORTE DE VERSAILLES

dal 13 al 15 febbraio 2023

Per gli amanti del vino, a febbraio sono in programma Wine Paris & Vinexpo Paris, un grande evento internazionale dedicato al nettare degli Dei in cui vengono promosse le diverse identità regionali e le loro innumerevoli caratteristiche. Tutte le regioni viticole francesi hanno confermato la propria partecipazione con in testa importanti presenze come l’Alsazia e la Borgogna ma non mancano anche produttori internazionali. Attesi oltre 2.000 espositori e circa 30.000 operatori del settore.

Maggiori Info: https://www.vinexposium.com/wineparis-vinexpo/

PARIS FASHION WEEK WOMEN

dal 27 febbraio al 7 marzo 2023

A febbraio la moda torna protagonista a Parigi con l’edizione Autunno/Inverno della Fashion Week, che questa volta vedrà protagonista la moda donna. In occasione di questo grande appuntamento, i più grandi nomi della moda si daranno appuntamento nella capitale francese per presentare le collezioni della prossima stagione. La Fashion Week, o settimana della moda, è un evento internazionale che inizia a New York, passa a Londra, sosta poi a Milano e si conclude a Parigi.

Maggiori Info: https://parisfashionweek.fhcm.paris/fr/

PARIS FACE CACHÉE

dal 3 al 5 febbraio 2023

Paris Face Cachée è l'evento che permette di esplorare Parigi nel modo più divertente ed insolito possibile: offre al pubblico l'opportunità di infiltrarsi in luoghi originali, alternativi o solitamente chiusi ai visitatori. È come un invito a scoprire una città segreta, inesplorata, ad addentrarsi in posti misteriosi e sconosciuti.

Per partecipare è sufficiente prenotare online l'esperienza che si preferisce tra le oltre 120 proposte senza sapere chi è l'organizzatore né il luogo in cui si tiene. Il tutto viene svelato solo nel biglietto, dopo la registrazione. Sono coinvolti tutti i tipi di universi: artistico, sportivo, culturale, scientifico, storico, gastronomico e addirittura medico.

Maggiori Info: https://www.parisfacecachee.fr/

Leggi anche