Eventi in Agosto 2022

Signature copyright: © Paris Tourist Office - Photographe : Marc Bertrand

AGOSTO 2022 A PARIGI

Pronti a vivere l’estate parigina? La lista degli eventi e delle cose da fare durante una vacanza in agosto a Parigi è davvero ricca. Si inizia con "Paris Plage", le famose spiagge che in estate vengono allestite lungo le rive della Senna, e si continua con il 30° anniversario di Disneyland Paris, con il cinema serale all’aperto, con concerti e locali in cui ascoltare musica dal vivo e tante mostre e esposizioni nei più famosi musei della città.

Scopri tutti gli eventi in agosto a Parigi: consulta la nostra selezione di alcuni dei principali eventi che si svolgeranno nella città di Parigi nel corso del mese di Agosto 2022. 

Paris Plage

fino al 21 agosto 2022 – date da confermare

Ogni anno durante l'estate la città di Parigi si trasforma in una località balneare grazie ad un appuntamento ormai fisso: l’iniziativa Paris Plage, il cui scopo è quello di portare in città le "spiagge" e le attività ludiche e sportive di una zona di mare. Non perdetevi le ultime settimane di questa originale manifestazione per vivere a pieno l'estate parigina!

EVENTI A DISNEYLAND PARIS

30° ANNIVERSARIO DI DISNEYLAND PARIS

Il 2022 per Disneyland Paris è un anno molto importante: l'avventura parigina di Topolino compie 30 anni. Era il 12 aprile 1992 quando il parco divertimenti apriva le porte al pubblico per la prima volta. Tre decenni dopo, è diventata la prima destinazione turistica in Europa con circa 15 milioni di visitatori all'anno. E ora si prepara a spegnere le candeline alla grande con un programma ricco di sorprese, esperienze incredibili e nuovi fantastici spettacoli pieni di allegria.

Tra le moltissime novità che vi aspettano si segnalano: il nuovo show diurno Dream... and Shine Brighter; lo scenografico pre-show notturno Disney D-light che combina effetti speciali mozzafiato e celebri brani Disney; una nuova epica area del parco a tema Avengers; e Gardens of Wonder, 10 meravigliosi giardini a tema con sculture uniche di Principesse e Cattivi Disney che danno vita a un mondo di magia. Per l'occasione sono stati anche creati esclusivi souvenir e nuove specialità Disneyliziose. Le celebrazioni andranno avanti per tutto il 2022.

L’anniversario è il momento perfetto per scoprire, o riscoprire, ciò che rende così magico Disneyland Paris: lasciatevi meravigliare dallo strabiliante spettacolo notturno Disney Illuminations, assistete alla grandiosa parata Disney Stars on Parade, sperimentate le leggendarie attrazioni che da 30 anni emozionano grandi e bambini, condividete un momento speciale con i Personaggi Disney e ammirate l'incantevole Castello della Bella Addormentata, più favoloso che mai dopo la recente ristrutturazione.

Topolino e i suoi amici non vedono l'ora di mostrarvi i loro nuovi sfavillanti outfit. Preparatevi a vivere un’esperienza indimenticabile!

Maggiori info: https://www.disneylandparis.com/it-it/eventi/30-anniversario/

ESPOSIZIONI DA NON PERDERE A PARIGI NEL MESE DI AGOSTO

via museedemontmartre.fr

MOSTRA L’ÂGE D’OR DE LA RENAISSANCE PORTUGAISE AL LOUVRE

fino al 10 ottobre 2022

Per la prima volta, i visitatori del Louvre sono invitati a scoprire la raffinata pittura del Rinascimento portoghese, il movimento artistico e culturale sviluppatosi in Portogallo durante il XV e il XVI secolo. Operando una sintesi molto originale tra le invenzioni pittoriche del Rinascimento italiano e le innovazioni fiamminghe, importate da pittori come Jan van Eyck che soggiornò in Portogallo nel 1428-1429, la scuola pittorica portoghese si affermò dalla metà del XV secolo parallelamente alla formidabile espansione del Regno del Portogallo.

Grazie al mecenatismo dei re Manuel I (1495-1521) e Jean III (1521-1557), che si circondarono di pittori di corte e che commissionarono numerose pale d'altare, la pittura portoghese visse poi il suo periodo di massimo splendore nella prima metà del XVI secolo. In mostra opere di artisti del calibro di Nuno Gonçalves, Jorge Afonso, Cristóvão de Figueiredo e Gregorio Lopes.

Maggiori info: https://www.louvre.fr/en-ce-moment/expositions/l-age-d-or-de-la-renaissance-portugaise

MOSTRA YVES SAINT LAURENT AL LOUVRE E AL MUSÉE YVES SAINT LAURENT PARIS

fino al 18 settembre 2022

In occasione del 60° anniversario della prima sfilata di Yves Saint Laurent è in programma una grande ed imperdibile mostra dedicata al famoso couturier francese, che non ha mai nascosto la sua attrazione per il mondo dell'arte. L’esposizione si articola in due sedi: Louvre e Musée Yves Saint Laurent. Correva l'anno 1962 quando il giovane stilista presentò la prima collezione della maison che ancora oggi porta il suo nome. Da allora è stato un susseguirsi di creazioni geniali che hanno fatto la storia della moda. La mostra vuole esaltare il rapporto che Yves Saint Laurent aveva con l'arte.

Il Louvre si focalizza sulla ricchezza delle fonti che hanno ispirato lo stilista mentre il Musée Yves Saint Laurent Paris presenta alcune delle sue creazioni più celebri e parte degli archivi della maison. Per lo più inediti, questi archivi permettono di comprendere il processo creativo ma rendono anche omaggio a tutti coloro che hanno partecipato alla realizzazione dei modelli.

Info Louvre: https://www.louvre.fr/en-ce-moment/expositions/yves-saint-laurent-au-louvre
Info Musée Yves Saint Laurent: https://museeyslparis.com/expositions/yves-saint-laurent-au-5-avenue-marceau

Parigi.it by Cuma Travel s.r.l.

MOSTRA ARISTIDE MAILLOL AL MUSÉE D’ORSAY

fino al 21 agosto 2022

L'esposizione rende omaggio all'artista francese Aristide Maillol, noto soprattutto per le sue sculture dalle linee sinuose e morbidamente levigate. Nonostante l'aspetto senza tempo del suo lavoro, ha svolto un ruolo cruciale all'inizio del XX secolo.

La mostra presenta, in un faccia a faccia inedito, il primo Méditerranée realizzato per il conte Harry Kessler nel 1905 e il secondo commissionato diciotto anni dopo dallo Stato francese (Museo d'Orsay). Questa scultura appare come il manifesto del "retour à l'ordre" di cui Maillol è stato protagonista: vietando ogni ricerca espressiva, stabilì un nuovo classicismo e inscrisse corpi femminili, dall'anatomia robusta e sensuale, in forme geometriche semplici. La mostra si chiude poi con una ristretta selezione di grandi figure, culmine di un percorso in cui la ricerca della perfezione formale occupò un posto essenziale.

Maggiori info: https://www.musee-orsay.fr/fr/expositions/aristide-maillol-1861-1944-la-quete-de-lharmonie-499

Acquista ora il tuo biglietto online!

Biglietto d'ingresso al Museo Orsay

Non perderti i capolavori impressionisti dello straordinario Museo Orsay e le sue interessanti mostre temporanee d'eccezione. Biglietto digitale, non è necessario stamparlo ma potrai mostrarlo dal tuo smartphone. Valido per una visita alle collezioni permanenti e alle mostre. Accedi dall'ingresso prioritario per visitatori già muniti di biglietto.

da 15,90€Acquista ora!

Biglietto Museo dell'Orangerie

Non perderti i capolavori impressionisti dello straordinario Museo dell'Orangerie. Biglietto digitale, consente di accedere dall'ingresso dedicato ai visitatori con biglietto (saltando la fila in biglietteria) e la visita delle collezioni permanenti e alle mostre temporanee* del museo. Non è necessario stamparlo ma potrai esibire il codice a barre dal tuo smartphone. 

da 10,50€Acquista ora!
Best-seller

Biglietto cumulativo Museo d'Orsay e Museo dell'Orangerie

Scopri i due straordinari musei di Parigi che racchiudono le opere più celebri degli impressionisti francesi: dai capolavori di Van Gogh, Gaugin e Renoir a Orsay alle spettacolari ninfee di Monet all'Orangerie. Biglietto digitale salta-fila, non è necessario stamparlo ma potrai mostrarlo dal tuo smartphone. E' valido per un ingresso alle collezioni permanenti e alle mostre*.

da 19,90€Acquista ora!

Mostre al Centre Pompidou

SHIRLEY JAFFE, UNE AMÉRICAINE À PARIS
fino al 29 agosto 2022

Il Centre Pompidou dedica un'eccezionale retrospettiva alla famosa pittrice astratta americana Shirley Jaffe. Venuta a mancare nel 2016, ha lasciato una straordinaria raccolta di opere, di cui una parte significativa, donata allo Stato francese, è stata ricevuta dal Musée national d'art moderne nel 2019. La mostra illustra il modo in cui l'artista ha dovuto rinunciare alla gestualità per portare una tensione sempre maggiore alla sua esperienza artistica. Preziosi appunti di laboratorio presi dall'artista per ciascuno dei suoi dipinti sono esposti in una teca insieme al materiale d'archivio raccolto in studio.

Maggiori info: https://www.centrepompidou.fr/fr/programme/agenda/evenement/agYUNKn

LEÓN FERRARI
fino al 29 agosto 2022

Il Centre Pompidou ospita la prima esposizione in Francia dell'artista concettuale argentino León Ferrari (1920-2013). Autore di un'opera poliedrica, a sua volta misteriosa e letterale, Ferrari ha affrontato i temi del potere e della religione. Colpito dalla violenza del suo tempo, ha evidenziato la barbarie del mondo liberale occidentale attraverso composizioni volutamente iconoclaste. Ritenendo il cristianesimo responsabile dei fenomeni contemporanei di tortura ed esclusione e rifiutando qualsiasi approccio puramente formale al suo lavoro, ha cercato costantemente di mettere in guardia sul processo attraverso il quale l'arte abbellisce e banalizza la violenza - meccanismo che ha chiamato "bondadosa crueldad" (gentile crudeltà).

Maggiori info: https://www.centrepompidou.fr/fr/programme/agenda/evenement/OvW2k6Q

ALLEMAGNE / ANNÉES 1920 / NOUVELLE OBJECTIVITÉ / AUGUST SANDER
fino al 5 settembre 2022

Questa mostra sull'arte e la cultura della Neue Sachlichkeit (Nuova oggettività) in Germania è la prima panoramica di questa corrente artistica in Francia. Oltre alla pittura e alla fotografia, il progetto unisce anche architettura, design, cinema, teatro, letteratura e musica. Il capolavoro del fotografo August Sander, "Uomini del XX secolo", offre uno spaccato della società del suo tempo non limitandosi a rappresentare personaggi famosi ma gli uomini di tutte le età, di tutte le classi sociali impegnati nelle più disparate occupazioni. La mostra è strutturata in otto sezioni tematiche, abbinate ai gruppi e alle categorie socioculturali create da Sander.

Maggiori info: https://www.centrepompidou.fr/fr/programme/agenda/evenement/dEOe6u0

JOCHEN LEMPERT – LUMINESCENCES
fino al 29 agosto 2022

Biologo di formazione, è solo nel 1992, all'età di 35 anni, che Jochen Lempert inizia la sua carriera di fotografo. Il patrimonio scientifico è alla base della sua pratica artistica, il cui lavoro riguarda esclusivamente il mondo della natura e degli animali. Il percorso presenta così una serie di immagini di lucciole, che, disposte su carta fotosensibile, tracciano forme astratte ed enigmatiche attraverso il loro movimento. La mostra ripercorre tre decenni del lavoro di Lempert e lo mette in dialogo con la storica collezione fotografica del Centre Pompidou.

Maggiori info: https://www.centrepompidou.fr/en/program/calendar/event/kRWVC2p

TATIANA TROUVÉ
fino al 22 agosto 2022

Nata a Cosenza (Italia) nel 1968, Tatiana Trouvou è una famosa artista e scultrice che nella sua opera esplora il confine tra passato e futuro, memoria e potenzialità, presenza e assenza, realtà e finzione. Particolarmente cari a Trouvé sono gli eventi anonimi che influenzano il corso delle cose. In questa esposizione, l'artista ricrea il pavimento utilizzando vari materiali. Si dispiegano, secondo diverse modalità di presentazione, una serie di disegni - alcuni dei quali inediti e pensati appositamente per la mostra - che permettono di cogliere in tutta la sua ricchezza la componente architettonica alla base del pensiero plastico dell'artista. Qualche scultura ed elementi costruiti completano l'opera.

Maggiori info: https://www.centrepompidou.fr/fr/programme/agenda/evenement/3AJRi2Q

LE RESTE EST OMBRE
fino al 22 agosto 2022

Dedicata agli artisti portoghesi Pedro Costa, Rui Chafes e Paulo Nozolino, questa mostra collettiva assume la forma di un rinnovato dialogo tra cinema, scultura e fotografia. Articolata attorno all'installazione "As filhas do Fogo" di Pedro Costa e Rui Chafes, al film "Minino macho, Minino fêmea" di Pedro Costa e ad una serie di fotografie di Paulo Nozolino, l'esposizione è concepita come un viaggio mentale ed immersivo. Invitato a passeggiare in uno spazio volutamente labirintico immerso nell'oscurità, il pubblico sperimenta una complessa opera collettiva di questi tre artisti impegnati, negli anni, in una proficua collaborazione.

Maggiori info: https://www.centrepompidou.fr/fr/programme/agenda/evenement/B8osb7h

CHRIS WARE
fino al 10 ottobre 2022

Per quei pochi che ancora non lo conoscono, Chris Ware è uno dei più celebrati e rappresentativi fumettisti del terzo millennio, che ha influenzato più di ogni altro autore il moderno graphic novel. Da oltre trent'anni esplora metodicamente tutte le potenzialità del linguaggio dei fumetti. La mostra, sviluppata in collaborazione con il Festival International de la Bande Dessinée d'Angoulême, guida i visitatori attraverso il lavoro di Chris Ware per aiutarli a scoprire la ricchezza della nona arte. Molte tavole originali, accompagnate da stampe rare e oggetti disegnati dall'artista, dimostrano quanto Chris Ware sia un vero artista del libro.

Maggiori info: https://www.centrepompidou.fr/fr/programme/agenda/evenement/m4cuua1

Parigi.it by Cuma Travel s.r.l.

Mostre all'Atelier des Lumières

CEZANNE, LUMIÈRES DE PROVENCE
fino al 2 gennaio 2023

Dopo le esposizioni dedicate a Dalí e a Gaudí, l'Ateliers des Lumières, il primo centro di arte digitale e immersiva della capitale francese, ospita la mostra "Cézanne, Lumières de Provence", uno straordinario viaggio nell'universo del pittore francese, seguendo il fil rouge della natura.

Considerato uno degli esponenti principali del postimpressionismo, pose le basi per l'arte del XX secolo influenzando le successive generazioni di artisti con la sua tecnica pittorica. Attraverso un percorso tematico, intimo e introspettivo, la mostra rivela la forza delle sue creazioni, il suo rapporto con la luce e i colori e il suo legame con la natura. La mostra è a cura di Gianfranco Iannuzzi, pioniere nella creazione di installazioni artistiche immersive.

Maggiori info: https://www.atelier-lumieres.com/fr/cezanne-lumieres-provence

KANDINSKY, L'ODYSSÈE DE L'ABSTRAIT
fino al 2 gennaio 2023

Parallelamente all'esposizione dedicata a Cézanne, l’Ateliers des Lumières ospita anche la mostra immersiva "Kandinsky. L'odyssée de l'abstrait". Considerato uno dei padri dell'astrattismo, Kandinsky non dipingeva per rappresentare la realtà ma piuttosto per dare sfogo alle sue emozioni più intime, attraverso colori e forme. La mostra si articola in due parti: la prima evoca gli esordi figurativi dell'artista russo, di chiaro influsso impressionista; mentre la seconda rivela la forza del movimento e il ritmo delle forme e dei colori. L’esposizione, caratterizzata da un'intensa esplosione cromatica, offre un'immersione sensoriale nell'universo interiore di Kandinsky.

Maggiori info: https://www.atelier-lumieres.com/fr/kandinsky

Mostre alla Bourse de Commerce - Pinault Collection

DOMINIQUE GONZALEZ-FOERSTER OPERA
fino al 2 gennaio 2023

Maria Callas, la più grande cantante lirica di tutti i tempi, rivive nell'opera realizzata da Dominique Gonzalez-Foerster, artista francese la cui produzione si concentra sulla costruzione di scenari e sull'evocazione di atmosfere suggestive. Forte di una vasta conoscenza del cinema, della letteratura, dell'architettura modernista e della musica, mette il suono e la luce al centro dei suoi ambienti.

Nel 2012 ha iniziato a realizzare una serie di opere performative, o apparizioni come le chiama lei, in cui ha incarnato figure come Bob Dyilan, Emily Brontë e appunto Maria Callas. Queste apparizioni assumono talvolta la forma di proiezioni olografiche che rievocano spettacoli leggendari.

Maggiori info: https://www.pinaultcollection.com/fr/boursedecommerce/dominique-gonzalez-foerster

FELIX GONZALEZ-TORRES - RONI HORN
fino al 26 settembre 2022

Questa mostra senza precedenti nasce dalle affinità artistiche, dalla forza e dalla radicalità di due grandi figure dell'arte contemporanea, Roni Horn e Felix Gonzalez-Torres. Entrambi artisti concettuali, hanno contribuito, con mezzi spesso minimalisti, a ridefinire la mostra come esperienza che coinvolge lo spettatore. Per loro ciò che fa "opera" è la tensione che si produce con il pubblico. L'esposizione si sviluppa attorno a quattro opere emblematiche della Collezione Pinault, esposte per la prima volta al pubblico francese: "Untitled" (For Stockholm) (1992) e "Untitled" (Blood) (1992) di Felix Gonzalez-Torres; "Well and Truly" (2009-2010) e "a.k.a." (2008-2009) di Roni Horn.

Maggiori info: https://www.pinaultcollection.com/fr/boursedecommerce/felix-gonzalez-torres-roni-horn

Mostre al Museo Picasso

ORLAN «LES FEMMES QUI PLEURENT SONT EN COLÈRE»
fino al 4 settembre 2022

Per mettere in discussione la posterità di Picasso e far eco agli attuali dibattiti intorno al suo lavoro, il museo lancia un programma di interventi di artisti contemporanei. Per aprire questo nuovo ciclo, la performance artist francese ORLAN, esponente della Body Art nota per le sue ricerche post-organiche, è stata invitata ad esporre due serie fotografiche intitolate "ORLAN s’hybride aux portraits des femmes de Picasso" e "Les femmes qui pleurent sont en colère", realizzate nel 2019.

Artista totale, che si esprime attraverso diversi mezzi, ORLAN mette in discussione lo status del corpo e le pressioni politiche, religiose, sociali e tradizionali ad esso associate. Il suo lavoro denuncia le violenze fatte ai corpi ed in particolare a quelli delle donne.

Maggiori info: https://www.museepicassoparis.fr/fr/orlan-les-femmes-qui-pleurent-sont-en-colere

NOUVEAUX CHEFS D’ŒUVRE. LA DATION MAYA RUIZ-PICASSO
fino al 31 dicembre 2022

Fin dalla sua creazione, il Musée Picasso si è arricchito grazie a donazioni, la maggior parte delle quali provenienti direttamente dalle botteghe dell'artista. L'esposizione celebra l'ingresso nelle collezioni nazionali di nove capolavori donati nel 2021 dalla figlia Maya Ruiz-Picasso: sei dipinti, una scultura, un quaderno di schizzi e un'opera etnografica che ha avuto un ruolo di primo piano nella storia dell'arte. Organizzato cronologicamente, il percorso espositivo ruota attorno a questi capolavori ed offre un fruttuoso dialogo tra arte extra-occidentale, arte antica e arte moderna attraverso una serie di opere di Picasso, pezzi della sua collezione e una selezione di pregevoli prestiti.

Maggiori info: https://www.museepicassoparis.fr/fr/nouveaux-chefs-doeuvre-la-dation-maya-ruiz-picasso

MAYA RUIZ-PICASSO, FILLE DE PABLO
fino al 31 dicembre 2022

María de la Concepción, soprannominata Maya, è nata il 5 settembre 1935 ed è la prima figlia di Pablo Picasso, frutto del suo amore appassionato per Marie-Thérèse Walter. La mostra propone una rilettura di parte della sua opera concentrandosi sul rapporto che l'artista aveva con la figlia. Un eccezionale set di ritratti dedicati alla bambina, oltre ad un'importante selezione di sculture, opere grafiche, fotografie e documenti d'archivio raccontano questa parte intima della storia familiare di Picasso. La mostra sottolinea la complicità che unisce padre e figlia e il modo in cui la presenza di Maya ha alimentato e amplificato il fascino dell'artista per l'infanzia.

Maggiori info: https://www.museepicassoparis.fr/fr/maya-ruiz-picasso-fille-de-pablo

Mostra Un air d'Italie all'Opéra Garnier

MOSTRA ALGUES MARINES ALL'AQUARIUM TROPICAL

fino all’8 gennaio 2023

Cibo, fertilizzanti, cosmetici, salute … le alghe sono presenti nella nostra vita quotidiana da migliaia di anni. Eppure le loro proprietà sono ancora sconosciute alla maggior parte delle persone. Con questa mostra, l'Aquarium Tropical vuole svelare, oltre che le proprietà sorprendenti e gli innumerevoli usi di queste piante acquatiche, anche la loro incredibile diversità e il ruolo che svolgono per garantire il mantenimento della biodiversità. Grazie a moduli interattivi e sensoriali, i visitatori possono mettere alla prova la loro conoscenza delle alghe marine e comprenderne la straordinaria eterogeneità. Infine, la mostra mette in evidenza la fragilità di queste piante di fronte alle molteplici minacce, principalmente umane, a cui sono soggette.

Maggiori info: https://www.palais-portedoree.fr/en/expositions-et-programmation

MOSTRA LE THÉÂTRE DES ÉMOTIONS AL MUSÉE MARMOTTAN-MONET

fino al 21 agosto 2022

La mostra offre un'occasione unica per esplorare la storia delle emozioni nella pittura. Attraverso settanta opere provenienti da tutto il mondo, l'esposizione si propone di cogliere le trasformazioni nella rappresentazione delle emozioni e dei sentimenti nell'Europa moderna. Tra i vari artisti presenti si segnalano Dürer, Greuze, Courbet, Dalì, Picasso e Fautrier. Al di là della ricchezza del tema, ancora inesplorato nella storia dell'arte, e della qualità delle opere che lo illustrano, la mostra rivela il lento processo attraverso il quale, a partire dal XV secolo, si è formata la moderna psiche occidentale.

Maggiori info: https://www.marmottan.fr/expositions/le-theatre-des-emotions/

MOSTRA TOUTE UNE HISTOIRE! AL MUSÉE DE L'ARMÉE

fino al 18 settembre 2022

La mostra ripercorre la ricca storia del Musée de l'Armée e delle sue collezioni. Una storia spesso incompresa e a volte inaspettata. Gli oggetti presentati ripercorrono 100 anni di acquisizioni e testimoniano le specificità del museo, le cui collezioni si arricchiscono costantemente attraverso donazioni, trasferimenti, acquisti, lasciti, dazioni, restituzioni o depositi. Si parte dalle origini, quando il museo è stato creato nel 1905, e si arriva fino ai giorni nostri, ricordando eventi ed episodi che hanno contraddistinto la sua storia. La mostra si conclude con l'ambizione del museo di essere un luogo di coesione aperto alle domande, che offre le chiavi per comprendere lo stato del mondo e la sua evoluzione.

Maggiori info: https://www.musee-armee.fr/au-programme/expositions/detail/toute-une-histoire-les-collections-du-musee-de-larmee.html

THE WORLD OF BANKSY

fino al 31 dicembre 2022

Da non perdere per tutti gli appassionati di street art la mostra immersiva dal titolo "The World of Banksy" che rende omaggio ad uno dei maggiori esponenti dell'arte urbana. I visitatori possono ammirare un centinaio di opere dello street artist più irriverente del pianeta, tra cui 42 murales, ricostruiti da una decina di street artist internazionali, e 51 opere originali dell'artista britannico provenienti da collezioni private.

Tra le opere presenti si segnalano: "Kissing Coppers", che mostra il famoso bacio tra due poliziotti britannici; e "Turf War", in cui Winston Churchill si trasforma in un'icona punk con una cresta verde. Un’occasione unica per rivivere il mito del writer britannico.

Maggiori info: https://theworldofbanksy.fr/

Mostre al Palais de Tokyo

RÉCLAMER LA TERRE
fino al 4 settembre 2022

Riconoscendo la necessità oggi socialmente e politicamente cruciale di pensare al mondo al di là della natura e della cultura, la mostra segue le orme di artisti che lavorano con i cosiddetti materiali "naturali": legno, terra, piante, conchiglie o i minerali sono tutti modelli o tecniche irriducibili alla loro semplice materialità. Si tratta di vettori culturali, storici e politici che questi artisti cercano di rivitalizzare in un contesto di urgenza sia ecofemminista che decoloniale, vedendoli sia come un mezzo che come uno strumento. Una selezione di artisti, di diverse generazioni e origini, affrontano così temi come i legami tra il corpo e la terra, la scomparsa di alcune specie e la trasmissione di storie e conoscenze indigene.

Maggiori info: https://www.palaisdetokyo.com/fr/evenement/reclamer-la-terre

LAURA HENNO
fino al 4 settembre

Il Palais de Tokyo dedica questa esposizione a Laura Henno, celebre regista e fotografa che lavora con persone che vivono ai margini della società. Si confronta con la situazione dei migranti e dei giovani contrabbandieri, si interessa dei loro fragili stili di vita, che sono il risultato di scelte, o più spesso, di costrizioni sociali e politiche. Le immagini risultanti da questi momenti condivisi tratteggiano i contorni commoventi di situazioni transitorie. L'artista presenta nella profondità del tempo queste vite precarie plasmate dalle politiche migratorie, in particolare attraverso i rapporti che queste persone hanno con l'ambiente circostante.

Maggiori info: https://www.palaisdetokyo.com/fr/evenement/laura-henno

MIMOSA ECHARD
fino al 4 settembre 2022

Mimosa Echard è una giovane artista francese le cui opere fortemente materiche fondono sia elementi naturali (fiori, piante medicinali, insetti, ragnatele, ecc.) che manufatti (gioielli, abbigliamento, medicinali, oggetti personali, ecc.). Li riunisce per farli dialogare, associando il vivente e il non vivente in una relazione edonica ed esplorando così le fasi intermedie tra mondo naturale e mondo artificiale. Le creazioni risultanti suggeriscono sia la loro stessa distruzione che il loro sviluppo in una nuova fase dell'evoluzione; tracciano una forma di archeologia potenzialmente futuristica, non lineare e proteiforme.

Maggiori info: https://www.palaisdetokyo.com/fr/evenement/mimosa-echard-0

AÏCHA SNOUSSI
fino al 4 settembre 2022

Questa è la prima mostra in un'istituzione francese di Aïcha Snoussi, artista queer tunisina di Hammamet. La sua pratica multiforme si basa sul disegno ma abbraccia la scultura, l'installazione e la composizione sonora. Evocando le notti trascorse al club tunisino Le Plug, l’artista presenta una riflessione sul desiderio, la nostalgia e la memoria collettiva. Tra le opere presenti un bar sotterraneo che sembra provenire direttamente dal fondo del mare, un tavolo da biliardo con una superficie schiumosa da cui si diffondono i canti di creature sottomarine e manufatti di un'antica civiltà queer.

Maggiori info: https://palaisdetokyo.com/exposition/aicha-snoussi/

Mostre al Musée du quai Branly

DINH Q. LÊ. LE FIL DE LA MÉMOIRE ET AUTRES PHOTOGRAPHIES
fino al 20 novembre 2022

Il Musée du quai Branly dedica un'interessante mostra all'artista vietnamita Dinh Q. Lê, diventato famoso per le sue opere realizzate utilizzando varie tecniche ed in particolare la fotografia, anche se non è un fotografo. L'immagine è per lui materia da interrogare, ritagliare e trasformare. L'artista progetta installazioni utilizzando fotografie vernacolari e una tecnica di tessitura dell'immagine ispirata ad una tradizionale tecnica vietnamita appresa durante l'infanzia da sua zia che tesseva tappeti. La parola gioca un ruolo importante nelle preoccupazioni dell'artista. Rendere possibile, udibile e restituire la complessità della storia, è una linea ricorrente nel suo lavoro.

Maggiori info: https://www.quaibranly.fr/fr/expositions-evenements/au-musee/expositions/details-de-levenement/e/dinh-q-le-39279/

FUTURE LULLABY: LA BERCEUSE D'HIER, D'AUJOURD'HUI ET DE DEMAIN
fino al 25 settembre 2022

L'esposizione presenta un'opera audiovisiva sulle ninne nanne il cui ruolo principale è interpretato dalla giovane e talentuosa tiktoker Diana Bouli. Il cortometraggio racconta diverse storie interconnesse in contesti diversi: segue una mamma che, di epoca in epoca, attende ogni sera questo rito, che non viene però vissuto allo stesso modo nel tempo. L'opera vuole rendere omaggio alle madri che spesso portano sulle spalle il peso delle responsabilità familiari. Ma si interroga anche sull'impatto della società patriarcale sulle donne, sul loro rapporto con se stesse e con i bambini nel tempo, nonché sul ritorno all'educazione familiare collettiva.

Maggiori info: https://www.quaibranly.fr/fr/expositions-evenements/au-musee/expositions/details-de-levenement/e/future-lullaby-la-berceuse-dhier-daujourdhui-et-de-demain-39157/

MICRO-MONDES
fino all'11 settembre 2022

Microbi, "piccoli esseri" e altri microrganismi sono al centro di questa mostra che ne interroga le connessioni e le ripercussioni sul comportamento umano. Crediamo che i microbi siano la causa di malattie che si diffondono tramite le epidemie ma dimentichiamo che questi "piccoli esseri" formano dei veri e propri mondi suscitando la meraviglia di chi li guarda al microscopio. Al di là della paura suscitata dai microbi per la loro capacità di agire nell'infra-visibile, l'esposizione rievoca i vari utilizzi di questi microrganismi come agenti della fermentazione. Attraverso la loro presenza nei nostri cibi e bevande, i microbi segnalano le connessioni tra il mondo dentro di noi e il mondo fuori di noi. Mostrando strumenti scientifici, oggetti etnografici e opere d'arte contemporanea, l’esposizione indica come convivere con i problemi che suscitano i piccoli esseri che ci circondano.

Maggiori info: https://www.quaibranly.fr/fr/expositions-evenements/au-musee/expositions/details-de-levenement/e/micro-mondes-39289/

POUVOIR ET PRESTIGE
fino al 25 settembre 2022

Al Musée du quai Branly una grande mostra dedicata all'arte etnica delle isole del Pacifico che si interroga sulle molteplici sfaccettature di oggetti etnografici eccezionali, poco conosciuti e spesso sottovalutati. "Mazze", "armi tradizionali" ... dietro questi nomi piuttosto semplicistici si cela una categoria di oggetti da tempo rinchiusi in luoghi comuni e pregiudizi. La mostra vuole rendere loro giustizia e sottolinearne la complessità, la bellezza e l'importanza culturale. I visitatori possono ammirare ben 145 manufatti eccezionali provenienti da musei e collezioni europee. Senza negarne la dimensione bellicosa, l'esposizione vuole mettere in luce la raffinatezza delle loro sculture, l'elaborazione dei loro ornamenti e tutte le caratteristiche che li rendono molto di più che semplici strumenti. La mostra non tralascia, inoltre, il valore storico dei pezzi designati a loro volta come souvenir, trofei e documenti etnografici.

Maggiori info: https://www.quaibranly.fr/fr/expositions-evenements/au-musee/expositions/details-de-levenement/e/pouvoir-et-prestige-39290/

MOSTRA MACHU PICCHU ET LES TRÉSORS DU PÉROU ALLA CITÉ DE L'ARCHITECTURE ET DU PATRIMOINE

fino al 4 settembre 2022

La mostra ripercorre 3000 anni di civiltà precolombiane e include persino una spedizione in realtà virtuale al misterioso Machu Picchu. I visitatori possono ammirare oltre 190 pezzi originali, tra capolavori e oggetti simbolici, provenienti da uno dei più grandi musei peruviani e riuniti per la prima volta a Parigi. Al di là della tradizionale esposizione di notevoli oggetti archeologici, la mostra offre una vera e propria esperienza immersiva nell'universo delle società dell'antico Perù che hanno plasmato la grande storia della civiltà andina. La realtà aumentata, che integra contenuti digitali visivi e sonori (testi, immagini, video, oggetti animati in 3D), permette di combinare oggetti virtuali e reali; mentre la realtà permette letteralmente al visitatore di entrare in un ambiente monumentale virtuale.

Maggiori info: https://www.citedelarchitecture.fr/fr/exposition/machu-picchu-et-les-tresors-du-perou

MOSTRA EUGÈNE LEROY AL MUSÉE D’ART MODERNE DE PARIS

fino al 28 agosto 2022

Il Musée d'Art Moderne de Paris dedica una grande retrospettiva a Eugène Leroy (1910-2000). La mostra raccoglie circa 150 opere, tra dipinti ed opere grafiche, significative dell'evoluzione del lavoro dell'artista. Sin dagli esordi, Leroy ha sempre cercato di cogliere la pittura nella sua essenza senza perdere l'emozione che la rende possibile.

Rielaborati instancabilmente fino alla quasi scomparsa del soggetto, i suoi dipinti si aprono a letture rinnovate all'infinito. Leroy si riferiva sempre agli antichi maestri e rivisitava temi iconografici classici come nudi, autoritratti o paesaggi. L'articolazione per temi del percorso espositivo mette in luce la complessità di un lungo processo di creazione e di ricerca pittorica.

Maggiori info: https://www.mam.paris.fr/fr/expositions/exposition-eugene-leroy

MOSTRA ELSA SCHIAPARELLI AL MUSÉE DES ARTS DÉCORATIFS

fino al 22 gennaio 2023

Il Musée des Arts Décoratifs ospita una grande retrospettiva dedicata alla leggendaria e rivoluzionaria stilista Elsa Schiaparelli (1890-1973). Cresciuta in un ambiente umanista e accademico, ha abbracciato la moda non negando mai il suo profondo fascino per l'arte. Ed è proprio in questo dialogo tra arte e moda che si colloca l'esposizione.

Elsa Schiaparelli ha segnato un'epoca con le sue invenzioni, dal rosa shocking alle illusioni ottiche fino alle collaborazioni con gli artisti delle avanguardie. Ha fatto della moda un parco giochi in cui reinventare le donne tanto quanto la femminilità, il fascino oltre che lo spirito. In mostra modelli, disegni e gioielli, molti dei quali donati dalla stessa stilista all'Union Française des Arts du Costume - UFAC, di cui il Musée des Arts Décoratifs detiene i fondi.

Maggiori info: https://madparis.fr/ExpoSchiaparelli

Mostre alla Fondation Louis Vuitton

SIMON HANTAÏ. L’EXPOSITION DU CENTENAIRE
fino al 29 agosto 2022

In occasione del centenario della nascita del famoso pittore astrattista Simon Hantaï (1922-2008), la Fondation Louis Vuitton presenta un'originale mostra retrospettiva, organizzata in collaborazione con la famiglia Hantaï, che riunisce più di 130 opere dell'artista, molte delle quali mai esposte e per lo più di grande formato. L'esposizione si concentra sugli anni 1957-2000, prendendo come punto di partenza del percorso didattico il dipinto "Écriture rose". Le influenze artistiche decisive nello sviluppo di Hantaï sono invece evidenziate attraverso la presentazione di opere di Henri Matisse e Jackson Pollock. Per l'occasione Daniel Buren ha realizzato un'installazione-omaggio dal titolo "Mur(s) pour Simon".

Maggiori info: https://www.fondationlouisvuitton.fr/fr/evenements/simon-hantai-l-exposition-du-centenaire

LA COULEUR EN FUGUE
fino al 29 agosto 2022

Con la mostra "La Couleur en fugue" la pittura esce dal ristretto campo della tela ed invade pareti, soffitti e pavimenti creando un nuovo dialogo con lo spazio. L'esposizione accoglie le creazioni di cinque artisti della scena internazionale, di origini e generazioni diverse, che superano i limiti tradizionali del mezzo pittorico. Oltre ad una selezione di opere di Sam Gilliam (USA, 1933), Steven Parrino (USA, 1958-2005) e Niele Toroni (Svizzera/Francia, 1937), che comprende importanti prestiti di istituzioni pubbliche e private, nazionali e internazionali, la mostra presenta anche due installazioni inedite realizzate appositamente per gli ambienti della fondazione da Katharina Grosse (Germania, 1961) e Megan Rooney (Canada, 1985).

Maggiori info: https://www.fondationlouisvuitton.fr/fr/evenements/la-couleur-en-fugue

MOSTRA LEKHA SINGH - LES FEMMES PORTENT LE MONDE AL MUSÉE DE L'HOMME

fino al 2 gennaio 2023

Ogni giorno milioni di donne trasportano bambini, legna, acqua, cibo, mattoni o montagne di cotone per chilometri e chilometri. Ognuna, a suo modo, porta una parte del mondo. Nella mostra al Musée de l'Homme la fotografa Lekha Singh rende omaggio a queste donne straordinarie con una serie di potenti immagini che le rappresentano in tutta la loro forza e coraggio. Lekha Singh è un'artista visiva americana che gode di un meritato riconoscimento internazionale. Ha avuto l'opportunità di viaggiare per il mondo e di trarre ispirazione artistica dai suoi viaggi. Le sue foto sono state presentate da istituzioni prestigiose e pubblicate in vari libri come "The Other Side of War, Women’s Stories of Survival & Hope", in cui le donne occupano un posto centrale.

Maggiori info: https://www.museedelhomme.fr/fr/programme/expositions-galerie-lhomme/lekha-singh-femmes-portent-monde-4388

MOSTRA LES EXTATIQUES ALL'ESPLANADE DE LA DÉFENSE E NEI GIARDINI DE LA SEINE MUSICALE

fino al 2 ottobre 2022

Da giugno ad ottobre è in programma la quinta edizione di Les Extatiques, la mostra d'arte contemporanea organizzata da Paris La Défense e dal Département des Hauts-de-Seine sull'Esplanade de La Défense e nei giardini de La Seine Musicale.

Artisti francesi ed internazionali sono stati invitati a realizzare sculture e installazioni site specific che si affiancano alle innumerevoli opere d'arte già allestite in maniera permanente nel moderno quartiere degli affari e dei grattacieli di Parigi.

Quest'anno si possono ammirare i lavori di Elsa Tomkowiak, Marcus Coates, Henrique Oliveira, Victoria Klotz, Franck Gérard, Gloria Friedmann e molti altri.

Maggiori info: https://parisladefense.com/en/news/events/exposition/extatiques-2022

ALTRI EVENTI DA NON PERDERE A PARIGI NEL MESE DI AGOSTO

FONTANE E GIARDINI MUSICALI DI VERSAILLES

Da aprile ad ottobre all'interno dei meravigliosi giardini della Reggia di Versailles è possibile assistere, più volte alla settimana, agli incantevoli spettacoli delle Fontane Musicali (Les Grandes Eaux Musicales) e dei Giardini Musicali (Les Jardins Musicaux). In occasione dello spettacolo delle Fontane Musicali, giochi d'acqua animano le più belle fontane di Versailles al ritmo di musica barocca. Durante i Giardini Musicali invece è possibile passeggiare in aree e boschetti, eccezionalmente aperti al pubblico, accompagnati da un suggestivo sottofondo musicale.

Vi ricordiamo che le Fontane Musicali hanno luogo unicamente in alcune fasce orarie, mentre i Giardini Musicali sono attivi tutto il giorno.

FONTANE MUSICALI
Tutti i sabati e le domeniche dal 2 aprile al 30 ottobre 2022 (escluso il 1° maggio).
Tutti i martedì dal 3 maggio al 28 giugno 2022. 15 aprile, 26 maggio, 14 luglio e 15 agosto 2022.

GIARDINI MUSICALI
Tutti i martedì, giovedì e venerdì dal 1° al 29 aprile 2022 (escluso il 15 aprile) e lunedì 18 aprile 2022.
Tutti i giovedì e venerdì dal 5 maggio al 30 giugno 2022 (tranne il 26 maggio) e lunedì 6 giugno 2022.
Tutti i martedì, mercoledì, giovedì e venerdì dal 1° luglio al 31 agosto 2022 (escluso il 14 luglio).
Tutti i martedì, giovedì e venerdì dal 1° settembre al 28 ottobre 2022.

Maggiori info: https://www.chateauversailles.fr/grandes-eaux-jardins-musicaux

LES GRANDES EAUX NOCTURNES A VERSAILLES

dall'11 giugno al 17 settembre + giovedì 14 luglio, lunedì 15 agosto e sabato 24 settembre 2022 (Nocturnes Electro)

Se in primavera i giardini reali di Versailles sono un must da visitare per la riapertura stagionale degli spettacoli delle Fontane Musicali (Les Grandes Eaux Musicales) e dei Giardini Musicali (Les Jardins Musicaux), in estate lo spettacolo raddoppia quando cala la notte!

Da metà giugno e per tutta l’estate, ogni sabato i Giardini di Versailles vengono trasformati per offrire uno spettacolo visivo e musicale straordinario, mentre fontane e boschetti si animano con effetti di luce colorati e drammatici. È l'appuntamento estivo Les Grandes Eaux Nocturnes con giochi d'acqua nella Fontana dello Specchio, laser che sfrecciano nell'oscurità nel Colonnade Grove e i fuochi d'artificio che concludono l'intrattenimento serale.

Ogni sabato (+ giovedì 14 luglio e lunedì 15 agosto) dalle 20.30 alle 23.05.

Maggiori info: https://www.chateauversailles-spectacles.fr/programmation/les-grandes-eaux-nocturnes_e2558

FETE FORAINE DES TUILERIES

da giugno ad agosto 2022 – date da confermare

Anche quest’anno l’elegante e centrale Jardin des Tuileries accoglie la Fête foraine des Tuileries, un piccolo luna park che riunisce una sessantina di attrazioni nel cuore di Parigi. Realizzato nel XVII secolo su progetto del famoso architetto André Le Notre, uno dei più grandi paesaggisti di tutti i tempi, il giardino è uno dei luoghi più visitati della città. La Fête des Tuileries permette ai parigini rimasti in città e ai turisti di prendersi una pausa di svago tra una visita e l’altra delle innumerevoli attrazioni: zucchero filato e mele candite riportano indietro nel tempo, la ruota panoramica regala una meravigliosa vista della città, gli autoscontri fanno la gioia dei più piccoli, crêpes e gelati deliziano il palato dei più golosi. L'ingresso al luna park è gratuito ma è previsto un supplemento per le giostre e le attrazioni.

Parigi.it by Cuma Travel s.r.l.

L'ETÉ DU CANAL, L'OURCQ EN FÊTES

dal 9 luglio al 14 agosto 2022

Come da tradizione, durante l’estate il Canal de l’Ourcq si anima con la manifestazione L’Eté du canal, un appuntamento assolutamente da non perdere per tutta la famiglia. A partire dal 6 luglio e fino al 25 agosto una serie di eventi darà nuova vita all'estate parigina. Vi aspettano balli, sport acquatici, concerti, attività culturali, crociere fluviali, feste, passeggiate e cinema en plein air. In particolare, se volete godervi la capitale francese da una prospettiva diversa regalatevi un'affascinante crociera per esplorare il Canal de l’Ourcq e i paesaggi bucolici lungo la Senna-Saint-Denis e le rive della Marna.

Maggiori info: https://www.tourisme93.com/ete-du-canal/

OPEN AIR CINEMA FESTIVAL A LA VILLETTE

dal 15 luglio al 21 agosto 2022 - date da confermare

Hai mai pensato di visitare Parigi e vedere un film sul grande schermo, comodamente seduto su un prato? In estate puoi farlo grazie all’Open Air Cinema Festival a La Villette a Parigi. Questo evento culturale gratuito ogni estate accoglie migliaia di appassionati di cinema con un ricco programma di film francesi ed internazionali in lingua originale, nuove uscite, film cult e cortometraggi meno noti.
L'ingresso è gratuito e per chi desidera stare più comodo è possibile noleggiare sedie a sdraio e coperte, e portare perfino un picnic da consumare prima dell'inizio della proiezione.

Per maggiori informazioni: https://lavillette.com/

CONCERTI ESTIVI DI VIOLINO ALLA SAINTE CHAPELLE

luglio e agosto 2022 - date da confermare

I concerti di musica classica all'interno della Sainte Chapelle sono uno degli appuntamenti musicali più emozionanti che si svolgono a Parigi in estate. Assistere ad un concerto di violini in uno dei monumenti più rinomati e suggestivi della capitale francese è un’esperienza unica, tutta da vivere!

Parigi.it by Cuma Travel s.r.l.

FESTIVAL CLASSIQUE AU VERT

fino al 7 settembre 2022

In estate il Parc Floral si anima con il Festival Classique au Vert. Per 6 weekend la musica classica riempie la magnifica cornice di questo parco mentre è in piena fioritura con i suoi bellissimi bonsai, iris, dalie, per non parlare delle sculture e delle opere in ceramica.

Qui è possibile assistere a spettacoli all'avanguardia, divertenti, originali e sorprendenti, che ogni anno attirano un vasto pubblico che viene a scoprire e condividere la gioia della musica classica. E non c’è che dire: il Parc Floral è la cornice ideale per un festival così eclettico all’aria aperta.

Maggiori info: https://festivalsduparcfloral.paris/

LA NUIT AUX INVALIDES

fino al 1° settembre 2022

Durante l'estate nel cuore degli Invalides, uno dei luoghi più emozionanti della capitale francese, torna l'appuntamento con La Nuits aux Invalides, uno spettacolo unico e coinvolgente a 360° che ripercorre la storia di questo luogo emblematico, di Parigi e della Francia. Uno show monumentale di luci e suoni che viaggia attraverso 3000 anni di storia, dai Galli a Luigi XIV, da Napoleone ai grandi uomini e capi militari che hanno plasmato la Lutezia di ieri e la Parigi di oggi. Non vi resta che immergervi nel cuore della storia francese grazie a questo dispiegamento tecnologico senza precedenti che offre una straordinaria esperienza immersiva.

Maggiori info: https://lanuitauxinvalides.fr/

OPÉRA EN PLEIN AIR

fino al 24 settembre 2022

Se ami l’Opera, non mancare l’appuntamento con Opéra en plein air, la prestigiosa tournée che ogni anno viene presentata nei più bei siti del patrimonio in Francia con l'obiettivo di promuovere l'inserimento professionale di giovani artisti lirici e la promozione dell'opera a un nuovo pubblico. Durante il tour 2022 alcune delle principali rappresentazioni di opera si terranno a Parigi e dintorni.

Maggiori Info: https://www.operaenpleinair.com/

PARIS JAZZ FESTIVAL

fino al 7 settembre

Fondato nel 1994 da due fan del jazz, il Paris Jazz Festival (ex "A fleurs de Jazz") mescola abilmente le melodie jazz e l'armonia della natura. Sin dal suo debutto, il festival è stato sostenuto dal Parc Floral de Paris dove l’evento si svolge ogni anno. Situato nel cuore del Bois de Vincennes, il parco è conosciuto in tutto il mondo per le sue meravigliose collezioni di piante esotiche e tradizionali, e una serie di magnifici giardini acquatici. Appuntamento imperdibile per gli amanti del jazz, il festival prevede laboratori, attività dedicate e una lunga serie di concerti in vari punti del parco con artisti provenienti da tutto il mondo. La programmazione spazia dal Latin jazz al Jazz sudafricano.

Maggiori Info: https://festivalsduparcfloral.paris/programmation/paris-jazz-festival/

JAZZ À LA VILLETTE

dal 31 agosto all'11 settembre 2022

Un altro appuntamento da non perdere per gli amanti del jazz e dello swing è il festival Jazz à La Villette, che si ripropone di verificare la vitalità del jazz come genere musicale ancora in evoluzione in base alla sua capacità di dialogare con musicisti provenienti da altri generi come pop, kunk e soul, oltre che con le arti plastiche, il cinema e la danza. A concerti più classicamente jazz, ma comunque sui generis, si alternano performance di formazioni dedite alla contaminazione. Tra gli artisti di talento che hanno partecipato alle scorse edizioni spiccano Janelle Monáe, Avishai Cohen, Salif Keita, Gogo Penguin e Selah Sue. Il Jazz à La Villette è un appuntamento da scoprire con tutta la famiglia grazie alla versione del festival dedicata ai bambini: Jazz à la Villette for Kids.

Maggiori info: https://www.jazzalavillette.com/

TRÉTEAUX NOMADES FESTIVAL

agosto/settembre 2022 - date da confermare

La fine dell'estate parigina, ormai da oltre 20 anni, viene scandita da un evento: il Tréteaux Nomades. Un festival itinerante, organizzato dalla Compagnie du Mystère Bouffe, che presenta ogni anno una serie di spettacoli di musica, poesia e teatro burlesque. La compagnia d’arte mette in scena numerosi spettacoli e porta sul palco celebri personaggi del repertorio teatrale: da D'Artagnan a Quasimodo a Cenerentola. A fare da sfondo agli spettacoli del festival Tréteaux Nomades sono alcuni dei luoghi più insoliti della capitale francese: le Arènes de Montmartre, l'Hôtel de Beauvais e altri luoghi eccentrici, sia al coperto che all'aperto.

Maggiori info: http://www.treteauxnomades.com/

FESTIVAL SILHOUETTE

dal 26 agosto al 3 settembre 2022

Come da tradizione, al Parc de la Butte du Chapeau Rouge nel XIX arrondissement torna l’appuntamento con il Festival Silhouette, l’evento parigino di fine estate dedicato ai cortometraggi. Organizzato dal 2002 dalla Association Silhouette, il festival inizia ogni serata con un piccolo concerto di artisti emergenti della scena musicale parigina per poi proseguire con la proiezione dei cortometraggi. Durante il festival vengono presentati circa un centinaio di cortometraggi agli oltre 20.000 spettatori che arrivano da ogni parte della Francia, e non solo. Sin dalla sua prima edizione, il concept del festival è sempre lo stesso: sorprendere, stuzzicare, spaventare o comunque provocare una risposta da parte del pubblico, con film fuori dal comune.

Maggiori Info: http://www.association-silhouette.com/

ROCK EN SEINE

dal 25 al 28 agosto & 30 agosto 2022

A fine agosto al Domaine National de Saint-Cloud, alle porte di Parigi, è in programma la 18esima edizione di Rock en Seine, uno dei festival musicali più famosi di Francia. Nato nel 2003, è diventato ormai uno degli appuntamenti fissi dell'estate parigina.

Oltre 100.000 amanti della musica si riuniscono ogni anno nella capitale francese per assistere a concerti di artisti provenienti da un vario mix di stili: indie, alternative, pop-rock, hip-hop, punk, metal, musica elettronica e molto altro. Tra gli artisti che si esibiranno sul palco quest'anno: Arctic Monkeys, Nick Cave & The Bad Seeds, James Blake, Kraftwerk, Tame Impala, La Femme e Rage Against the Machine, solo per citarne alcuni.

Maggiori Info: https://www.rockenseine.com/

Leggi anche