I luoghi della serie tv Emily in Paris

La serie Netflix che racconta la vita della giovane ed intraprendente protagonista Emily Cooper

Emily in Paris è una serie tv in onda sulla piattaforma Netflix che ha stregato un numero impressionante di spettatori. Un successo che continua con il passare delle settimane seppure abbia diviso le opinioni dei fan di Netflix in tutto il mondo e abbia fatto storcere il naso alla critica francese.

Scritta e ideata da Darren Star, autore di molte serie tv di successo come Sex and the City e Beverly Hills 90210, racconta le vicissitudini di un'ambiziosa direttrice marketing venticinquenne di Chicago che inaspettatamente ottiene il lavoro dei suoi sogni a Parigi quando la società presso la quale è impiegata acquisisce un'azienda francese attiva nel settore del lusso.

La nuova vita della giovane ed intraprendente protagonista Emily Cooper, interpretata dall'attrice e modella britannica Lily Collins (figlia del celebre musicista inglese Phil Collins e dalla sua seconda moglie), è piena di avventure inebrianti e sfide sorprendenti mentre si destreggia tra party esclusivi, nuove storie d'amore, look improbabili e tanto pain au chocolat. Girata tra Parigi e la Valle della Loira, Emily in Paris è un'ode alla Ville Lumière che mostra molti dei luoghi simbolo della capitale francese. Una serie dove i cliché non mancano ma che indubbiamente fa sognare lo spettatore ad occhi aperti.

Ma quali sono i luoghi del set di questa serie tv a Parigi? Ecco un elenco delle location più suggestive: dai giardini più celebri alle piazzette nascoste, dagli edifici storici ai meravigliosi ponti sulla Senna.

Anno2020
RegistaAndrew Fleming
Zone dove hanno girato la serie:Parigi e Valle della Loira

I luoghi più famosi della serie tv Emily in Paris

Place de l'Estrapade - Emily in Paris © Stéphanie Branchu Netflix

Place de l'Estrapade

Sebbene il caratteristico appartamento in cui Emily vive sia stato ricostruito in studio, gli esterni sono veri e affacciano su Place de l'Estrapade, una deliziosa piazzetta nel Quartiere Latino dal passato oscuro: fino al 1687 vi si tenevano raccapriccianti punizioni pubbliche (la "estrapade" era una forma di tortura).

Nella stessa piazzetta si trova anche Les Deux Compères, il famoso ristorante con le vetrate rosse dove lavora il suo affascinante amico chef Gabriel, che nella realtà si chiama Terra Nera ed è un bistrot italiano aperto in un'ex macelleria del XIX secolo. Situato al numero 18 di Rue des Fossés Saint-Jacques, serve addirittura uno speciale menù Emily in Paris per i fan più sfegatati che comprende: americano o spritz, burrata e pomodorini; filet de bœuf Emily e tiramisù della casa. Nei pressi, e precisamente al numero 16 di Rue des Fossés Saint-Jacques, si trova pure la Boulangerie Moderne, la panetteria dove la protagonista ordina il suo primo pain au chocolat.

Place de Valois Parigi

Place de Valois

L’ufficio in cui Emily lavora, l’agenzia di marketing Savoir, si trova sopra la Galerie Patrick Fourtin, presso la bellissima Place de Valois. Situata nel cuore di Parigi, a due passi dal Louvre e dalla pittoresca Place Colette, la piazza ospita il Grand Hôtel du Palais Royal e il Bistrot Valois, un ristorante chic ed accogliente dove Emily si ritrova con i colleghi alla fine della seconda puntata e in vari altri momenti della serie.

Jardin du Palais Royale Emily in Paris © Carole Bethuel Netflix

Jardin du Palais Royal

Snobbata dai colleghi, Emily si ritrova a fare la sua prima pausa pranzo da sola nel Jardin du Palais Royal, dove incontra quella che diventerà la sua migliore amica, la simpatica Mindy, interpretata da Ashley Park, una tata carismatica con un passato straordinario: suo padre è uno degli uomini più ricchi di Hong Kong. Mindy le farà da traduttrice aiutandola ad ambientarsi in una realtà completamente nuova.

Posizionato di fronte al Louvre, il Jardin du Palais Royal è un parco veramente incantevole e tranquillo circondato da gallerie commerciali del XIX secolo: la Galerie de Valois (a est), la Galerie de Montpensier (a ovest) e la Galerie Beaujolais (a nord). Abbellito da fiori, file di alberi, sculture e una grande vasca centrale, il parco è l'ideale per rilassarsi o per mangiare una baguette proprio come fa Emily. Nei pressi del Jardin du Palais Royal si trova il ristorante stellato Michelin Le Grand Véfour, dove Emily cerca (invano) di prenotare un tavolo. Inaugurato nel 1784, ha ospitato personaggi famosi come Napoleone Bonaparte, Victor Hugo e Colette.

Café de l’Homme

Nel secondo episodio Emily partecipa ad un esclusivo party per il lancio di un profumo in una lussuosa brasserie. Si tratta del Café de l’Homme, un ristorante con un'atmosfera chic ma accogliente situato nella celebre Place du Trocadéro che offre una magnifica vista sulla Tour Eiffel. Ed in effetti, la vista è così spettacolare da lasciare Emily senza parole. Nei dintorni si trovano diversi musei: il Musée de l'Homme, la Cité de l'Architecture et du Patrimoine, il Musée Guimet, il Palais de Tokyo, il Palais Galliera e il Musée Yves Saint Laurent.

Pont Alexandre III

Sul Pont Alexandre III l’agenzia Savoir sceglie di girare una nuova campagna pubblicitaria per il profumo De l'heure. Nella serie si vede la protagonista dietro le quinte dello spot pubblicitario, con i suoi colleghi seduti su sedie pieghevoli sul ponte.

Inaugurato nel 1900 in occasione dell’Esposizione Universale e noto per la sua architettura in stile Beaux-Arts, è decorato da elaborate sculture allegoriche sovrastate da cavalli dorati. Il ponte, il più ricco di decorazioni di tutta Parigi, è stato immortalato in tanti film, tra cui il famosissimo Midnight in Paris di Woody Allen.

Hôtel d’Evreux Emily in Paris © Carole Bethuel Netflix

Hôtel d’Evreux

L'Hôtel d'Evreux è un palazzo privato al numero 19 di Place Vendôme, una delle piazze più belle e famose di Parigi. Ed è in una delle sale di rappresentanza di questo luogo ricco di storia che il marchio di bellezza Durée organizza un evento riservato agli influencer a cui Emily è invitata. Place Vendôme è rinomata per le sue boutique di lusso, in particolare le gioiellerie, ed è stata immortalata in molti film e serie tv girate a Parigi.

Rue de l’Abreuvoir 

Nel quinto episodio Mindy porta Emily a Rue de l'Abreuvoir nel cuore del quartiere di Montmartre, una delle strade più pittoresche e instagrammate di Parigi. Per Mindy è la strada più bella di Parigi e spiega a Emily che è anche chiamata la "rue qui va au bout", cioè la strada che porta alla fine. Un tempo conduceva all’antico abbeveratoio di Montmartre. Oggi invece porta a Place Dalida, la piazza dedicata alla famosa cantante, che viveva a pochi passi da qui.

Le due amiche si fermano a La Maison Rose (al numero 2), un affascinante bistrò che, come dice il nome, appare proprio come una casetta dipinta di rosa e che nel tempo ha ospitato molti personaggi famosi come Pablo Picasso, Edith Piaf, Charles Aznavour e Albert Camus. In questa strada verrà poi ambientata una campagna di marketing per i letti di un’azienda di lusso svedese.

Café de Flore Emily in Paris © Carole Bethuel Netflix

Café de Flore

Nel sesto episodio della serie Emily trascorre una serata nel noto Café de Flore a Saint-Germain-des-Prés, dove incontra Thomas, un simpatico professore che le racconta tutto su questo storico locale e le menziona anche un altro caffè altrettanto popolare, Les Deux Magots. Entrambi sono da non perdere nel quartiere di Saint-Germain-des-Prés.

Inaugurato nel 1880 sulla rive gauche, il Café de Flore un tempo era frequentato da famosi scrittori, filosofi, attori e designer, tra cui Jean Paul Sartre, Ernest Hemingway, Albert Camus, Boris Vian, Jane Fonda, Brigitte Bardot e Yves Saint-Laurent, solo per citarne alcuni.

Opéra Garnier Emily in Paris © Netflix

Opéra Garnier

Una delle scene più famose della serie vede Emily sulle scale dell’Opéra Garnier che sfoggia un elegante abito nero per andare a vedere Il lago dei cigni con la sua nuova fiamma, il professore Thomas, scaricato prima che abbia inizio lo spettacolo. La scena è un omaggio a Audrey Hepburn e al film Cenerentola a Parigi del 1957. Qui poi Emily affronta il celebre stilista Pierre Cadault, un personaggio incredibilmente eccentrico. Apparentemente distanti l’uno dall’altra, i due si ritrovano uniti, a sorpresa, dal fatto di conoscere entrambi Gossip Girl.

Sebbene sia stato costruito in stile neoclassico, l'Opéra Garnier, che porta il nome dell'architetto che l'ha progettato, risale al 1875 e presenta decorazioni inequivocabilmente tardo-ottocentesche. L'ampia scalinata e il foyer sono meravigliosi ma la principale attrattiva è la sala principale, il cui soffitto è decorato da un bellissimo dipinto di Marc Chagall.

Musée des Arts Forains

Nel settimo episodio Emily partecipa ad un’altra festa organizzata dall’agenzia di marketing Savoir che si tiene nel Musée des Arts Forains, uno dei musei più insoliti ed originali di Parigi. Inaugurato nel 1996, è uno splendido museo privato dedicato alle giostre e alle fiere della Belle Epoque: ospita una serie di incredibili attrazioni da luna park. È un luogo che incanta persone di tutte le età.

Château de Sonnay

Nell'ottavo episodio Emily trascorre un fine settimana nella cantina di famiglia della sua nuova amica Camille. Qui si mette nei guai con il fratello della ragazza e viene vista pedalare tra i vigneti della tenuta. Nella serie l'edificio che ospita la cantina si chiama Château de Lalisse ma in realtà si tratta del Château de Sonnay, un'azienda vinicola situata a Cravant-les-Côteaux, un comune di Indre-et-Loire nella regione Centre-Val de Loire, a circa tre ore da Parigi.

Dichiarata Patrimonio Mondiale dell'UNESCO, la Valle della Loira è una vasta regione ricca di paesaggi da cartolina e di magnifici castelli che rappresentano in maniera molto esaustiva l’evoluzione dei gusti architettonici dell'élite francese nell'arco di oltre mille anni.

Altri luoghi

Oltre a questi elencati, nella serie sono presenti altri luoghi iconici di Parigi come ad esempio: il lussuoso hotel Plaza Athénée, in cui Emily è alle prese con Brooklyn, giovane e viziata attrice emergente americana; il Canal Saint-Martin, dove la protagonista passeggia una sera in compagnia di Thomas, Gabriel e Camille; il Jardin du Luxembourg, dove si vede Emily fare jogging; l'Atelier des Lumières, nel quale Emily, Camille e Gabriel visitano la mostra immersiva su Van Gogh; e la Monnaie de Paris, la cui facciata fa da cornice alla sfilata di Pierre Cadault.

Leggi anche