Aggiornamenti Covid-19 Parigi: principali notizie sui contagi, sulle misure sanitarie e sui viaggi tra Italia e Francia

© photo credit : The Paris Photographer 

 ultimo aggiornamento: 31/08/2021

Pass sanitario obbligatorio nei luoghi di svago e cultura, nei bar e nei ristoranti, nei centri commerciali e nei trasporti a lunga percorrenza

Dal 9 agosto il “pass sanitario” in Francia è obbligatorio e si applica a:

  • attività di ristorazione commerciale, café, bar e ristoranti, anche all'aperto. Eccezioni: ristorazione collettiva o di piatti pronti da asporto, ristorazione professionale stradale e ferroviaria, servizio in camera di ristoranti e bar d'albergo e ristorazione non commerciale, in particolare la distribuzione gratuita di pasti.
  • Fiere ed esposizioni e seminari professionali.
  • Servizi e strutture sanitarie, sociali e medico-sociali, per le persone che accompagnano o visitano le persone ospitate in tali servizi e strutture, nonché per coloro che vi ospitati per cure programmate. 
  • Viaggi a lunga percorrenza con il trasporto pubblico interregionale (voli nazionali, viaggi in TGV, treni Intercity e notturni, autobus interregionali).
  • Grandi magazzini e centri commerciali di oltre 20.000 m², per decisione del prefetto del dipartimento, quando le loro caratteristiche e la gravità dei rischi di contaminazione lo giustifichino, in condizioni che garantiscano l'accesso delle persone ai beni e servizi essenziali nonché al mezzi di trasporto accessibili all'interno dei confini di questi negozi e centri.

Già dal 21 luglio scorso il pass sanitario era stato reso obbligatorio in tutti i luoghi di svago e cultura, come musei, monumenti, parchi d'attrazione, cinema e teatri e agli eventi sportivi, fieristici culturali e festivi.

Il pass sanitario è obbligatorio a partire da 12 anni compiuti e consiste nella presentazione di uno dei tre seguenti giustificativi:

  • certificato di vaccinazione;
  • certificato di prova negativo inferiore a 72 ore;
  • certificato di prova di positività di almeno 11 giorni o meno 6 mesi validi come prova di recupero.

Ciascuno di questi certificati è corredato da un QR Code e può essere esibito in formato cartaceo o digitale.

Esenzione temporanea per i minori fino al 30 settembre 2021: i giovani di età compresa tra i 12 e i 17 anni sono esentati dall'obbligo di pass sanitario entro tale data.

Per i turisti è accettato il Digital Green Pass europeo in formato digitale o cartaceo.

fonte: sito ufficiale del governo francese 

Situazione contagi e vaccinazione in Francia

Per conoscere il numero attuale dei contagi da Covid-19 in Francia è possibile consultare il sito ufficiale del Ministero della Salute Pubblica dove sono costantemente aggiornati tutti i principali indicatori di monitoraggio:

  • numero di casi confermati;
  • tasso di positività;
  • numero di persone vaccinate;
  • numero di decessi dovuti al Covid;
  • nuove ospedalizzazioni;
  • numero ricoveri in terapia intensiva.

 

Oltre il 70% della popolazione in Francia ha ricevuto almeno una dose di vaccino, mentre il 65,1% ha ricevuto tutte le dosi richieste. Per verificare i dati aggiornati clicca qui.

La vaccinazione è obbligatoria per tutte le persone a contatto con persone fragili. I controlli saranno operativi dal 15 settembre 2021.
La vaccinazione è aperta a tutti gli adulti senza condizioni e agli adolescenti dai 12 ai 17 anni compresi.
Un'iniezione di richiamo è fortemente raccomandata per le persone di età pari o superiore a 65 anni e per quelle affette da gravi comorbidità.
Da metà settembre si svolgerà una campagna di richiamo vaccinale per i residenti delle case di cura e delle unità di assistenza a lungo termine (USLD), le persone con più di 80 anni che vivono in casa e quelle ad altissimo rischio di forma grave di Covid-19, nonché persone immunocompromesse.

Altre misure in vigore

  •  Dal 17 giugno in Francia non è più obbligatorio l’uso della mascherina all’esterno,  tranne alcune eccezioni come assembramenti, code d’attesa mercati, stadi, etc..…. Alcuni comuni o dipartimenti possono tuttavia rendere obbligatorio l’uso della mascherina anche all’esterno.
  • L’uso della mascherina resta obbligatorio nei luoghi pubblici chiusi (aziende, centri commerciali, negozi, mezzi di trasporto…) su tutto il territorio per le persone con piu’ di 11 anni (a scuola a partire dai 6 anni) e sui trasporti pubblici.
  • Dal 20 giugno in Francia non è più in vigore il coprifuoco.
  • La consumazione di alcol sulla strada pubblica resta proibita.
  • Le scuole iniziano il 2 settembre e il rientro degli studenti sia nelle scuole che all'università è fatto in presenza al 100%. Il pass sanitario nella scuole non è obbligatorio ma una campagna di screening anti Covid-19 è messa in atto e la vaccinazione è facilitata per tutti gli studenti a partire dai 12 anni. E' applicato un protocollo sanitario di livello 2 che potrà essere adattato in funzione dell'evoluzione della pandemia.
  • A livello locale potrebbero essere implementate misure specifiche. Diverse restrizioni e misure sanitarie rinforzate sono in vigore nei territori d’oltremare francesi come Guadeloupe, Polinesia, Saint-Martin, Saint-Barthélemy,  Martinica e La Réunion dove la situazione epidemica legata al Covid-19 dove si registra ancora una bassa percentuale di vaccinati e un forte aumento dei casi di contagio.

 Sono state condivise informazioni ufficiali, per ulteriori aggiornamenti vi invitiamo a consultare il sito web istituzionale di ogni organismo. 

Leggi anche